Oggi in Motori
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

PRIMA PROVA

13/07/2012 - 11:32

La nuova Focus ST emoziona tra tornanti e famiglia

Valida come da tradizione, l'ultima creazione del reparto ST arriva in agosto anche con carrozzeria familiare. Noi l'abbiamo già strapazzata.

Articolo di b.a.




UN ADDIO, MOLTI BENEVNUTI - Una cosa la rimpiangeranno molti possessori della precedente ST: il cinque cilindri. A causa della cessione di Volvo da parte del gruppo Ford e anche delle sempre più severe norme inquinanti, sotto il cofano della prossima Focus pepata ci sarà un quattro cilindri da 2 litri con 250 cavalli e 360 Newtonmetri a garantire le prestazioni sportive che merita: 6,5 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 248 orari. Secondo il costruttore, poi, questa nuova soluzione ha permesso anche di tagliare i consumi del 20%, ora dichiarati a 7,2 litri ogni 100 chilometri. La più grande ed interessante novità riguarda comunque il debutto della versione vitaminizzata con la carrozzeria familiare, che in casa chiamano STW: questo la rende praticamente priva di concorrenza escludendo la Skoda Octavia RS, ma come leggerete più avanti quest'ultima non riesce ad emozionare quando la creatura dell'ovale blu.

UGUALE IN TUTTO IL MONDO - Una creatura che ha avuto l'onore di essere la prima Ford sportiva ad essere sviluppata in maniera globale per un totale di 40 paesi. Significa, in soldoni, che non importa se guidate un modello venduto a Lugano, Berlino, Los Angeles o Tokyo poiché saranno tutte uguali fino all'ultimo bullone. Mathias Tonn, responsabile di tutte le "Performance Cars" del marchio, ci ha detto che "durante lo sviluppo ci siamo ispirati alla Focus RS in particolare per quanto riguarda la concezione dell'assale posteriore, quasi totalmente rielaborato rispetto a quello delle Focus più tranquille." Una buona notizia, come vedremo al prossimo paragrafo. Ma la paura di essere scambiati per qualcuno che sta andando al supermercato probabilmente non assalirà mai chi si trova al volante di questa ST per via dell'estetica molto personale e dei colori sgargianti che ne esaltano l'animo sportivo. Persino la STW ha un look davvero cattivo ed aggressivo, con lo scarico in posizione centrale a forma di doppio esagono e l'accentuata calandra trapezoidale. Anche dentro gli stretti e contenitivi sedili Recaro contribuiscono, assieme a volante, pomello del cambio e pedaliera, ad incattivire gli interni senza particolari eccessi.

SI ISPIRA ALLA RS - Poco sopra è stato citato quel capolavoro su quattro ruote che è stata ed è tuttora la RS della generazione precedente, e dopo la nostra prima prova sulla leggendaria Route Napoleon nonché sull'annesso Col de Vence eravamo contentissimi di avervi ritrovato ben più di qualche somiglianza. Sebbene il suono del cinque cilindri viene vagamente ricreato da un generatore acustico simile a quelli già visti sulle Seat Cupra e Peugeot RCZ, la guida resta genuina come sempre. Rispetto alla concorrenza diretta la Focus trasmette con la massima fedeltà una quantità di informazioni sull'aderenza di avantreno, retrotreno e relative reazioni che la maggior parte delle concorrenti possono solo sognarsi. Il frangente in cui si rivive maggiormente lo spirito della RS sono le uscite dalle curve strette. Grazie ai numerosi dispositivi per la gestione della coppia potete andare sull'acceleratore molto prima di quanto fareste con altre medie di pari potenza e, anche se lo premete a fondo corsa quando non dovreste, l'auto schizzerà fuori dalla curva con tanto fumo bianco ma seguendo la traiettoria che avete inizialmente scelto senza sottosterzare. Sublime! Qualcosa che ci ha convinto meno? Probabilmente lo sterzo, troppo insensibile nella zona "zero" e troppo premuroso negli inserimenti veloci, dove sterza sempre più del previsto. Prime impressioni che, in ogni caso, riceveranno conferme o smentite dopo una prova su strada più approfondita che sicuramente faremo. Differenze tra la cinque porte e la familiare? Si: laddove la cinque porte si dimostra molto reattiva e anche collaborativa con il posteriore negli inserimenti, la STW rimane composta e facile; meno brividi per una maggiore sicurezza e facilità di guida.

CAVALLI CONVENIENTI - Parlare di prezzi fortunatamente non crea nessun imbarazzo nemmeno di fronte a cotanta potenza, visto che si parte da 39'990 franchi e che con qualche migliaio di franchi in più si può averla "imbottita" con tutto e di più. Questo già a partire da ora, ma le prime consegne avverranno tra agosto e settembre. La nuova ST in ogni caso sembra piacere molto: basti pensare che a "scatola chiusa" ne sono state ordinate oltre un centinaio prima ancora che persino la stampa potesse provarle.

I PREZZI

Carrozzeria/allestimento ST1 ST2 ST3
5 porte 39'990 CHF 42'190 CHF 44'890 CHF
STW 40'990 CHF 43'190 CHF 45'890 CHF

DATI TECNICI

  Potenza Coppia 0-100 km/h Velocità max. Consumo medio
2.0 SCTI 250 cv 360 Nm 6,5 sec. 248 km/h 7,2 L/100 km
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 31.10.2014 00:01:16
Tutte le notizie in Motori del 31/10/2014 - 0 Notizie