Oggi in Motori
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CONFRONTO

30/04/2012 - 07:11

Seat Ibiza Cupra vs. Skoda Fabia RS: fotocopie o gemelle diverse?

Tecnicamente sono una la fotocopia dell'altra, motivo per il quale si potrebbe dedurre che siano uguali fino all'ultima virgola. La nostra prova, però, ha rivelato proprio il contrario.

Articolo di Benjiamin Albertalli




TROVA LE DIFFERENZE - Sulla base di questo pianale nasce la Volkswagen Polo, l'Audi A1, la Skoda Fabia e la Seat Ibiza. Tutte e quattro, nelle loro versioni di punta, condividono lo stesso "millequattro" con turbo e compressore volumetrico erogante 180 cavalli, in tutte e quattro abbinato al cambio doppia frizione DSG. L'unica differenza è che l'Audi ha la trazione integrale ed un prezzo molto più elevato, mentre le due più economiche sono proprio quelle che vedete qui: la Skoda Fabia RS e la Seat Ibiza Cupra. Con una condivisione di componenti così massiccia, disciplina in cui il gruppo Volkswagen è un vero e proprio maestro, si potrebbe presto pensare che dietro ad un design diverso ed abitacoli di qualità differente si potrebbe nascondere la stessa identica auto. In realtà, però, non è così.

VISTOSA UNA, SOBRIA L'ALTRA - Sebbene queste due piccole sportive dedicate a giovani che cercano una buona cavalleria senza doversi svenare siano fondamentalmente gemelle, le due filosofie (o concetti, se preferite) sono un pochino diversi. Lo si capisce già, per esempio, dal fatto che la Skoda ha cinque porte e che la Seat ne abbia tre. Il design è quindi una naturale conseguenza, perché laddove la Ibiza attira l'occhio con linee taglienti e una carrozzeria con lunotto posteriore molto inclinato, la Fabia resta piuttosto sobria dando più l'impressione di una piccola familiare che non di una compatta mangiacurve: per attirare anche lei un po' di sguardi deve - proprio come l'esemplare in prova - provarci con i colori. Ciò non toglie che la personalizzazione è azzeccata su entrambe: molto marcata e vistosa sulla spagnola, secondo i gusti del buon vecchio "understatement" sulla ceca.

PRATICITÀ D'ORIENTE, CREATIVIÀ SPAGNOLA - Nel momento in cui salite a bordo della Fabia non potrete non sentire un forte odore di Volkswagen Polo. Con materiali più economici, certo, ma l'aspetto gradevole, senza fronzoli, con un layout e una disposizione dei pulsanti estremamente ordinata hanno un sapore molto tedesco. Tutto l'opposto della piccola spagnola insomma, poiché la sua di plancia non ricorda nessun'altra auto del gruppo ma rispecchia appieno il design esterno; giovanile e dinamico come testimoniano le rifiniture in simil-carbonio. Il rovescio della medaglia é che la disposizione dei comandi è meno ragionata rispetto alla gemella dell'est, la quale tra l'altro guadagna grandi punti al capitolo praticità: grazie alle cinque porte è più facile accedere ai sedili posteriori, una volta seduti si gode di una maggiore abitabilità ed il bagagliaio, otre a poter assimilare 30 litri di bagagli in più, è meglio organizzato grazie alla retina e al cesto laterale.

SPORTIVITÀ O COMPROMESSO - Quando si tratta di fare la spesa e portare a spasso qualche passeggero la RS ha il naso davanti, ma come si comporta su strada rispetto alla Cupra? Anche qui emerge che pur avendo un carattere simile, il loro comportamento è diverso. Entrambe sono spinte da questa piccola meraviglia della tecnica che è l'1.4 TSI, un propulsore di piccola cilindrata che grazie alla doppia sovralimentazione (turbo e compressore volumetrico) scarica sulle ruote anteriori ben 180 cavalli, sufficienti in entrambi i casi per arrivare a 100 km/h in poco più di 7 secondi e di superare con slancio i 220 km/h. Il tutto con un consumo medio attorno ai 7 litri ogni 100 km. Come quasi tutti i propulsori moderni privilegia la coppia ai bassi regimi, e anche a causa del pur veloce cambio a doppia frizione le sensazioni di guida non sono specialistiche come quelle che potete trovare sulla cara vecchia Clio Sport; tuttavia non sono certo vetture con le quali ci si annoia. La Seat in ogni caso è forse quella che più si indirizza al pubblico prettamente sportivo: l'assetto è sensibilmente più rigido e guidandola a ritmo sostenuto si sente che le piace una guida più "cattiva" e aggredisce le curve con maggiore entusiasmo. L'assetto più rigido la penalizza però sui fondi stradali dissestati dove inizia inevitabilmente a saltellare, cosa che la Skoda non fa. Nel complesso potremmo dire che la potenza della Fabia risulta più sfruttabile in un maggior numero di contesti, e lo sterzo maggiormente corposo nonché la migliore risposta dell'impianto frenante la rendono, complessivamente, anche più gradevole da guidare. Dovendole mettere a confronto in pista la sensazione è però quella che la Spagna riesca a svettare (in termini di tempo sul giro) sulla Repubblica Ceca, seppur quest’ultima risulta più sfruttabile nel mondo reale.

GEMELLE DIVERSE - Il prezzo di partenza delle due rivali è praticamente lo stesso, ma guardando con attenzione i listini notiamo qualche differenza: da un lato che la Ibiza Cupra ha una dotazione davvero ricca, tanto che alcune cose come i fari allo Xenon non si possono avere nemmeno su richiesta nella Skoda. Dire che sia meno completa e più cara non sarebbe corretto poiché ripaga con una sensazione di qualità maggiore: pensiamo per esempio alle plastiche della plancia o al solo navigatore, che nella Seat è portatile e sporge dalla plancia tramite un supporto mentre sulla Skoda è ben integrato nel cruscotto. Davvero non avremmo mai creduto che due vetture così simili e per di più provenienti dalla stessa famiglia potessero essere così diverse. Ma la logica non vorrebbe il contrario, poiché nonostante la loro incredibile vicinanza, queste due compatte del gruppo Volkswagen finiscono in mani molto diverse.

Si ringrazia l'AMAG Retail di Breganzona per averci messo a disposizione la Seat Ibiza Cupra presente in questa prova.

Modello Skoda Fabia Seat Ibiza
Versione RS Cupra R-Evolution
Motore 4 cilndri in linea, benzina, turbo + compressore volumetrico
Cilindrata 1'390 cc
Potenza 180 cv @ 6'200 giri/min.
Coppia 250 Nm @ 2'000-4'500 giri/min.
Trasmissione Cambio doppia frizione a 7 rapporti, trazione anteriore, differenziale elettronico
Massa a vuoto 1'318 1'169 kg
Accelerazione 0-100 km/h 7,3 secondi (dichiarato) 7,2 secondi (dichiarato)
Velocità Massima 224 km/h (dichiarato) 224 km/h (dichiarato)
Consumo medio 6,2 L/100 km (dichiarato) 6,4 L/100 km (dichiarato)
Prezzo base 29'990 CHF 29'950 CHF
Prezzo vettura provata 31'620 CHF 29'950 CHF
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 23.10.2014 22:38:01
Tutte le notizie in Motori del 23/10/2014 - 0 Notizie