Oggi in Motori
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

GIÀ PROVATA

25/03/2012 - 14:30

Con la 208 il leone della Peugeot torna finalmente a ruggire

Un notevole progresso tecnico e un'accattivante lavoro stilistico contraddistinguono la nuova piccola francesina, che ha qualità e dinamicità da vendere.

Articolo di b.a.




LISBONA - Che la 207 non fosse una gran macchina, quelli della Peugeot lo sanno eccome. Al di la delle questioni stilistiche, che sono pur sempre piuttosto soggettive, ci sono pure i numeri a testimoniarlo. La mitica 205 di Pininfarina fu venduta in oltre 5 milioni di esemplari, la sua degne erede 206 trovò addirittura quasi 8 milioni di clienti mentre la 207... nemmeno 2 milioni e mezzo. La concorrenza negli anni non ha dormito, certo, ma l'ultima delle sue "piccole" non è stata accattivante quanto le altre due: mancava un po' della sua caratteristica personalità vivace e quella sua innata agilità che, anche tecnicamente, è andata persa.

DIETA FORZATA - Facciamo un esempio. La 206 a suo tempo era cresciuta di 13 centimetri rispetto alle 205, mentre la 207 attaccò altri venti centimetri extra. A livello di peso il primo passaggio generazionale fece segnare un aumento di 94 chili, nel secondo caso la bilancia segno addirittura un "+ 186 kg": davvero troppi. Ora che hanno capito da che parte spunta il sole, ecco che come per miracolo la nuova 208 si è accorciata di 7 centimetri scendendo sotto la soglia dei 4 metri (3,96 per la precisione) ed è pure dimagrita di 110 kg, tanto che le versioni base hanno un peso a tre cifre, una cosa che non si vedeva da tempo! Il tutto, naturalmente, a vantaggio della guidabilità, della praticità e dei consumi.

MOLTO SPORT - Visto che siamo già in ambito "tecnico" siamo contenti di affermare che pressoché tutte le motorizzazioni si sono dimostrate valide, nessuna sottotono. L'esperienza di guida è per l'appunto resa entusiasmante da un set-up molto sportivo degli ammortizzatori, quasi troppo con le motorizzazioni più potenti e con i cerchi da 17 pollici, considerando che non si tratta di  una GTI. In ogni casso è molto valido il tre cilindri che arriverà in estate così come è sorprendentemente brillante il più piccolo dei Diesel, i quali dispongono di serie di uno start/stop che spegne il motore non quando si è fermi ma già sotto i 20 km/h.

PER I GIOVANI (MA NON SOLO) - L'ultima nata nella casa del leone, insomma, ci sembra un'auto destinata ad una clientela molto giovane. Osservando più da vicino lo stile che trae ispirazione dal Concept ZR1, notiamo in effetti diversi elementi e dettagli in comune con la gamma "DS" della sorella Citroen, che si riferisce proprio a questo tipo di clientela. I vertici del marchio affermano tuttavia che il loro obiettivo e di portata molto più ampia di quello che sembra a noi: "Vogliamo diventare nuovamente i primi del segmento e riconquistare tutta la clientela femminile", affermano.

UN TABLET PER NAVIGATORE - Curiosa è sicuramente la concezione della plancia dove il volante ha un diametro ridotto per permettere alla strumentazione, posizionata più in alto rispetto al solito, di essere vista solo sopra la corona evitando che dalla stessa vengano nascoste informazioni vitali. La qualità dell'abitacolo è peraltro molto decorosa, con materiali utilizzati di prima categoria e moderne interfacce. In particolare il navigatore touch screen si presenta molto accattivante, avendo funzionalità simili a quelle di un tablet: le applicazioni dedicate, come visualizzare gli orari d'apertura dei distributori di benzina nelle nostre vicinanze e quale di questi ha il prezzo più basso, non tarderanno ad arrivare.

VENTATA D’ARIA FRESCA - Parlare di futuro è ancora un tabù: oltre al menzionato tre cilindri e al 1.6 turbo da 155 cavalli in arrivo in estate, di certo c'è solo la GTI con motore da 200 cavalli. Nessuno sbilanciamento a proposito di versioni decappottabili o familiari, soltanto un vago "abbiamo grandi progetti con quest'auto, ma non significa necessariamente che ricalcheremo il passato". Di sicuro, al momento, c'è il fatto che i prezzi sembrano piuttosto invitanti e la gamma dei motori e degli allestimenti molto ampia. Per un giudizio definitivo, aspettiamo però di poterla provare più approfonditamente su strada.

I PREZZI DELLE MOTORIZZAZIONI/ALLESTIMENTO DISPONIBILI AL LANCIO:

  Access Active Allure
1.4 VTi 95 cv - 20'850 CHF -
1.6 VTi 120 cv - - 24'450 CHF
1.4 e-HDi 68 cv - 23'650 CHF -
1.6 e-HDi 92 cv - 24'050 CHF  -
1.6 e-HDi 115 cv - - 27'550 CHf

LE PRESTAZIONI ED I CONSUMI DEI MOTORI DISPONIBILI AL LANCIO:

  Potenza Coppia 0-100 km/h Velcotià max. Cons. medio
1.4 VTi 95 cv 136 Nm 10,5 sec. 188 km/h 5,6 L/100 km
1.6 VTi 120 cv 160 Nm 9,9 sec. 190 km/h 5,8 L/100 km
1.4 e-HDi 68 cv 160 Nm 16,2 sec. 165 km/h 3,4 L/100 km
1.6 e-HDi 92 cv 230 Nm 10,9 sec. 185 km/h 3,8 L/100 km
1.6 e-HDi 115 cv 285 Nm 9,7 sec. 190 km/h 3,8 L/100 km
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 25.10.2014 11:28:17
Tutte le notizie in Motori del 25/10/2014 - 0 Notizie