Oggi in Finanza
News
PostFinance
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

STATI UNITI

12/09/2017 - 21:17

«One more thing…» iPhone X

L’indiscusso re della serata è il tanto atteso e già svelato iPhone X (si legge dieci), ma brillano anche i nuovi Apple Watch 3 dotati di scheda telefonica

Saul Gabaglio
0
0
GALLERY | 34 immagini

CUPERTINO - L’evento più atteso si è dimostrato anche il meno sorprendente a causa di una clamorosa fuga di notizie che nello scorso fine settimana ha coinvolto proprio l’azienda di Cupertino che, storicamente, è sempre stata molto attenta alla segretezza. Nello Steve Jobs Theater all’interno del nuovo Apple Park (a forma circolare) Tim Cook, amministratore delegato di Apple, ha svelato l’iPhone X (da leggere come dieci). Dieci sono infatti gli anni trascorsi dal primo iPhone 2G presentato da Steve Jobs in uno dei primi Keynote che vi abbiamo raccontato.

La commozione nella voce di Tim Cook (CEO di Apple) è forte e sincera mentre parla dell’impronta data dall’icona Jobs alla sua creatura e di quanto ancora essa sia parte del DNA dell’azienda. Prima di passare alla presentazione vera e propria delle novità Cook spende due parole per parlare delle vittime dei recenti uragani, di come Apple ha deciso di aiutare le popolazioni toccate e per invitare tutti a contribuire ai lavori di ricostruzione.

(Le novità che seguono sono presentate nello stesso ordine scelto da Cook e colleghi con l’iPhone X che ha catalizzato gli ultimi momenti del Keynote di oggi, ndr)

Apple Watch 3 - L’orologio giunto alla sua terza generazione è stato il primo prodotto presentato da Cook. Con un aumento delle vendite del 50% rispetto al precedente anno Apple ha scalzato Rolex dalla prima posizione tra i produttori di orologi. Al centro del nuovo orologio vi sarà il sistema operativo WatchOS4 (disponibile dal 19 settembre per tutti i modelli) che grazie ai nuovi sensori inseriti nella cassa dell’orologio sarà in grado di seguire il nostro battito cardiaco durante gli allenamenti in modo molto più preciso fornendo informazioni anche sul tempo di recupero. Il nuovo modello ci avviserà nel caso di anomalie nel nostro battito cardiaco come, per esempio, delle aritmie. La terza serie avrà però altre novità fondamentali, come per esempio la scheda telefonica che libererà realmente l’orologio dal telefono. Aspetto fondamentale è che l’orologio condividerà lo stesso numero del telefono. In aggiunta a queste novità con il nuovo orologio si potrà accedere a tutta la musica di iTunes in streaming direttamente dall’orologio alle AirPods. Il nuovo processore sarà un dual-core che migliorerà del 70% le prestazioni. Migliorano anche i chip per il Wifi, e un sensore barometrico per misurare i dislivelli durante gli allenamenti.

La scheda del telefono è stata integrata in un chip di dimensioni molto ridotte (una e-sim trasformata in un circuito dalle dimensioni molto ridotte) e lo schermo funziona da antenna per la rete cellulare. La serie 3 sarà disponibile in tre colori, argento, grigio e oro rosa ad un prezzo da 249 a 399 dollari americani. Gli orologi saranno disponibili in Svizzera dal 22 settembre con il supporto di Sunrise e Swisscom per la rete cellulare.

Apple TV - «L’Apple TV ha cambiato il nostro modo di vedere la televisione» afferma Cook. Con Apple TV 4K a Cupertino si adattano alle esigenze dei nuovi televisori ad altissima definizione che sempre più frequentemente entrano nei nostri salotti. La nuova Apple TV 4K farà però un passo in avanti grazie alla tecnologia HDR (presente da anni nelle fotocamere degli iPhone) che promette una migliore gestione dei colori e dei dettagli anche con immagini scure. Il cuore sarà la CPU A10X presente negli ultimi iPad Pro e che farà fare un grosso balzo in avanti sul piano della potenza di calcolo e della gestione grafica dei contenuti. Sarà disponibile dal 22 settembre al prezzo massimo di 199 dollari per la versione da 64 GB.

iPhone 8 e 8 Plus - L’introduzione di Cook dei nuovi prodotti si è incentrata sul ruolo assunto dai telefoni di Apple (e più in generale degli smartphone, ndr) nella vita di ognuno di noi e sulle molte novità e abitudini introdotte da Apple nelle nostre vite attraverso i propri telefoni. «Nell’ultima decade abbiamo spinto l’innovazione per arrivare ad oggi» spiega Cook introducendo i nuovi modelli.

I primi due sono gli iPhone 8 e 8 Plus. Il design, spiega Phil Schiller, è totalmente nuovo con un pannello in vetro (lavorato a 7 strati) anche sul retro. I due nuovi iPhone avranno un nuovo schermo Retina ad alta definizione, nuovi speaker (del 25% più potenti rispetto al 7) e un nuovo processore A11 Bionic dotato, come dicevano i rumors, di 6 processori, quattro ad alte prestazioni e due a basso consumo. Le novità comprendono anche il processore grafico progettato proprio per i giochi in 3D e per Metal 2 e, ovviamente, anche per il Learning Machine e l’ARKit, presentati a giugno. Migliorano anche le fotocamere, sia quella singola che quella doppia del modello 8 Plus.

Le fotografie mostrate durante l’evento sono impressionanti e mettono in luce tutto il potenziale dei nuovi modelli. Schiller sottolinea in seguito l’importanza della luce per scattare immagini di qualità e lo fa per introdurre un nuovo software, attualmente alla versione beta, che analizza l’immagine mentre inquadriamo il soggetto che vogliamo fotografare e permette di scegliere una serie di variabili legate proprio alla luce per scattare l’immagine che preferiamo. Schiller torna quindi sulle novità software presentate a giugno tra i quali la realtà aumentata offrendo alcuni esempi del lavoro svolto dagli sviluppatori nel corso dell’estate. Alcuni di questi sono realmente impressionanti. La scritta «il futuro è senza fili» introduce l’altra novità anticipata che spiega la scelta di dotare la parte posteriore del telefono di uno strato ultra resistente di vetro, ossia la ricarica wireless. Apple ha scelto di lavorare con lo standard Qi già presenti in molti prodotti e anche veicoli per facilitare l’adozione e il passaggio a questa novità.

Entrambi i modelli avranno memorie da 64GB e 256 GB e saranno disponibili dal 22 settembre.

iPhone X - «"One more thing”. Abbiamo molto rispetto per queste parole e non ne abusiamo. Il nostro team ha lavorato molto per presentarvi il prodotto che rivoluzionerà il prossimo decennio». Sul palco torna Schiller per parlare dei dettagli tecnici. Display sul fronte, da lato a lato, e sul retro. Cornice in acciaio per garantire resistenza e solidità e resistenza all’acqua e polvere. l’iPhone X ha un nuovo schermo Super Retina di 5,8 pollici di diagonale e una densità di pixel di 458 ppi. Lo schermo sarà OLED e apporterà una serie di miglioramenti come migliore contrasto, maggiore definizione, ma anche migliore luminosità.

Lo schermo avrà ancora il sensore 3D Touch ma non avrà più l’iconico tasto Home. Per sbloccare il telefono bisognerà fare uno swipe dal basso verso l’alto. Lo stesso gesto permettere di tornare alla schermata home dall’interno di una applicazione. Face ID è l’altra novità già svelata con la quale Apple ha deciso di sostituire l’impronta digitale per sbloccare il telefono (abbinata ad uno swipe dal basso). I sensori infrarossi saranno in grado di permetterci di attivare il telefono anche al buio grazie alla tecnologia che proietta sul nostro viso 30 mila punti invisibili che permettono al sistema di mappare e riconoscere il nostro viso tra tutto gli altri. Face ID sfrutta il Network neurale creato con il Machine Learning. La procedura di registrazione del nostro visto, che permetterà al telefono di riconoscerci sempre nonostante occhiali, cappelli, o tagli differenti, avviene rapidamente semplicemente ruotando il viso davanti alla fotocamera frontale. Un altro elemento interessante è il fatto che è richiesta la nostra attenzione per sbloccare il telefono. Schiller spiega infatti che se guarderemo altrove il telefono non si sbloccherà. La nuova tecnologia funzionerà anche con Apple Pay e applicazioni terze.

Schiller passa in seguito agli Animoji, l’evoluzione degli Emoji che permette di controllare le emoticon con il nostro viso. Per meglio presentare le nuove «esperienze» di cui parla Schiller sale sul palco Creg Federighi che, attenzione, non riesce a sbloccare il telefono al primo tentativo. Problema presto risolto passando ad un telefono di backup. Per passare da un’app all’altra basterà uno swipe orizzontale sulla parte bassa dello schermo. Federighi passa in seguito a mostrare come la tecnologia Face ID si abbina alle altre applicazioni in tutti i possibili utilizzi del telefono, anche in questo caso gli esempi fatti con Snapchat e gli Amoji (che replicano gli esatti movimenti del nostro volti) sono impressionanti. La funzionalità che permette di registrare dei videomessaggio con la faccia degli Animoji crediamo che sbancherà non solo tra i più giovani.

Schiller torna sul palco per parlare delle fotocamere doppie da 12 MP con sensori più larghi e più rapidi e la novità del doppio stabilizzatore ottico. Inutile dire che i miglioramenti spaziano in tutti i dettagli possibili. Il nuovo iPhone X potrà scattare fotografie con la fotocamera frontale sfruttando la profondità di campo e tutte le novità software presenti negli iPhone 8 e 8 Plus.

Anche il modello X si caricherà senza cavo e quindi Schiller presenta un’anteprima di Air Power, una base in grado di caricare non solo il telefono, ma anche l’AppleWatch e le nuove cuffiette AirPods.

Due le dimensioni di memoria: 64 GB e 256 GB ad un prezzo che parte da 999 dollari americani. Sarà disponibile dal 3 novembre.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

4 commenti da TIO
MIM - 13 Settembre alle 09:17
Ottimo. Io con I7plus mi trovo davvero bene. Con l'abbonamento che ho, posso passare al modello nuovo senza aggiunta di prezzo e con la ratealizzazione attuale. Una cosa non ho capito: Iphone8 è IphoneX oppure sono due telefonini diversi?

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
36 commenti da FACEBOOK
Nathan Hubner - 13 Settembre alle 14:56
Lo fanno da uomo?

Partecipa sulla pagina ticinonline.ch
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 15:23:58 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Finanza del 17/10/2017 - 10 Notizie