Oggi in Estero
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

SPAGNA

29/09/2017 - 06:02

Catalogna: «È come se il Ticino non accettasse più la costituzione svizzera»

La comunità elvetica di Barcellona si dice divisa riguardo al referendum indipendentista. Spagna federale come la Svizzera? «Difficile»

Keystone
"Voteremo!"
0
0

BARCELLONA - Sono giorni di incertezza non solo politica per la Catalogna dopo lo scontro che sta tenendo banco a tutti i livelli tra il governo locale secessionista e quello centrale deciso a far rispettare la legge e la costituzione spagnola. E a reprimere, come in parte già fatto nei giorni scorsi, qualsiasi tentativo di far celebrare il referendum sull’indipendenza previsto per domenica prossima.

Un po’ preoccupata è anche la comunità svizzera che risiede nella capitale catalana. «All’interno della nostra associazione ci sono soci che sono a favore dell’indipendenza e altri che sono completamente contrari», spiega a 20 minuti/Tio.ch Bruno Wiget, presidente della Società svizzera di Barcellona, associazione che riunisce 120 soci della Confederazione (ma anche cittadini spagnoli) provenienti per lo più dai cantoni del Nord di lingua tedesca.

Come lo stesso Wiget, originario del Cantone di Turgovia che ai nostri microfoni preferisce togliersi la giacca di presidente e parlare a titolo personale. «Se il Tribunale costituzionale ha dichiarato che il referendum non si può celebrare, per me vale questa decisione. È come se il cantone di Turgovia o il Canton Ticino dicessero al Tribunale federale svizzero che non accettano più la costituzione svizzera. Dall’altro lato a me piacerebbe però che i politici di tutti gli schieramenti si sedessero insieme e trovassero una soluzione a questa questione. Per noi svizzeri votare è un diritto e siamo abituati a votare i referendum e a decidere».

Difficile per Wiget e la comunità svizzera prevedere quello che succederà nei prossimi giorni e nell’immediato futuro. «Certo è che se un domani ci fosse un referendum negoziato tra il governo catalano e quello spagnolo e vincessero i “sì”, per noi non cambierebbe nulla. Però non so cosa succederebbe alla scuola svizzera di Barcellona e all’economia di questa area dato che, come è stato ripetuto più volte, la Catalogna se si staccasse da Madrid, rimarrebbe fuori dalla UE».

Ma un modello politico e amministrativo come quello federale svizzero sarebbe replicabile in Spagna? «Io direi di no perché il nostro sistema politico parte dal basso e va verso l’alto mentre quello spagnolo è fatto dall’alto verso il basso. Ci dovrebbe essere un cambio radicale nella società e ci vorrebbero diverse generazioni. Tutto si può replicare, ma qui si è sempre fatto in un altro modo».

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

30 commenti da TIO
"Repubblica Elvetica" - 29 Settembre alle 15:53
La soluzione sarebbe semplice ma difficile da adattare. La Catalogna diventa indipendente e rimane nell'UE. Questo vuol dire nessuna discriminazione per gli spagnoli e gli altri cittadini europei che rimangono in Catalogna. Tutto come prima a parte le lingue ufficiali che cambiano: solo il catalano e by by castigliano ed i contributi dei cittadini che non vanno più a Madrid. Per il resto rimanendo nell'UE non cambierebbe niente.
La Spagna e' uno stato multietnico dove si parlano 9 lingue ma il centralismo ed il franchismo hanno imposto il castigliano a tutti. E' un po' come se in Svizzera Berna avesse imposto il "Tütsch" a tutti. Questo lingua inoltre sarebbe chiamata svizzero, come si fa con il castigliano chiamato spagnolo e questo per far passare il messaggio all'estero che in Svizzera si parla lo svizzero oppure come in Spagna, e con successo, che in Spagna si parla lo "spagnolo" punto e basta. La realtà e' comunque ben altro. La Catalogna indipendente sarebbe qualcosa di fantastico ma purtroppo temo che l'unico paese di lingua catalana al mondo sarà ancora per molto tempo solo Andorra.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
31 commenti da FACEBOOK
David Simoneta - 29 Settembre alle 12:26
Titolo fuorviante: la costituzione svizzera parla di Confederazione di cui il Ticino è una Repubblica. In Spagna come in Italia nella costituzione si celebra invece la misera bugia sull'indivisibilità dello Stato... per nascondere l'esperienza non ancora digerita della guerra civile.

Partecipa sulla pagina ticinonline.ch

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 07:19:48 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Estero del 20/10/2017 - 3 Notizie