TiPress
LOCARNO
03.07.2017 - 17:280

Lago Maggiore: «Sbloccate i pontili e riprendete il lavoro»

I sindaci dei comuni affacciati sul bacino e l’Ente regionale esortano i dipendenti a riprendere il servizio: «Troviamo una soluzione. Lo sciopero ad oltranza sta arrecando gravi danni al Locarnese»

LOCARNO - «Sbloccate i pontili e riprendete il lavoro». È quanto chiedono i sindaci dei comuni di Minusio, Tenero, Muralto, Ascona, Brissago, Gambarogno Locarno e Ronco Sopra Ascona - unitamente all’Ente regionale di Sviluppo Locarnese e Vallemaggia (ERS) - nel tentativo di disinnescare lo sciopero ad oltranza che da oltre una settimana ha incatenato il servizio di linea sul lago Maggiore.

Sottolineando l’importanza dello stesso per il Locarnese, che ha nel turismo una delle sue maggiori fonti occupazionali e di reddito, nella lettera aperta sindaci ed Ente regionale chiedono a sindacati e dipendenti NLM di «mostrare senso civico e morale, collaborando alla ricerca di una soluzione condivisa». Lo sciopero prolungato rischia infatti di far tramontare le «delicate trattative», rendendo difficile la futura riassunzione del personale.

Per garantire il servizio di linea sul bacino svizzero a partire dal 2018, è infatti stato avviato un progetto che prevede, tramite una collaborazione con la Società Navigazione Lago di Lugano (SNL), la creazione di una nuova rete di collegamenti di linea e nuove offerte in ambito turistico. Secondo la Convenzione in vigore e come ben sottolineato nel comunicato emanato il 30 giugno dal Consiglio di Stato, la Concessionaria per tutto il lago Maggiore rimarrà la società NLM. Sarà di conseguenza imprescindibile formalizzare in tempi brevi un accordo e i dettagli per la collaborazione tra le due società. 

Dal canto proprio sindaci e presidente dell’Ente regionale si sono impegnati a fare pressione con l’Autorità federale, la Gestione governativa navigazione laghi e rispettivamente NLM, affinché si arrivi in tempi brevi ad un accordo formale di collaborazione che permetta la creazione e l’operatività del prospettato consorzio con SNL.

6 mesi fa NLM: «Approfondire tutte le possibili alternative»
6 mesi fa Vertenza NLM: al più presto un tavolo delle trattative
6 mesi fa «Il Governo sta coi lavoratori o con l'imprenditoria selvaggia?»
6 mesi fa NLM: in 700 con i dipendenti in strada a manifestare
Commenti
 
Salbra 6 mesi fa su tio
Forza ragazzi !! Se mollate siete finiti... dopo il 30 agosto i vari politici e sindaci della zona di voi non gliene fregerà più niente .... e con certi politici ( i 5 di Bellinzona) che non fanno altro che inventarsi tasse ed "angillare" (nel senso di scivoloso) a destra e sinistra senza mai prendersi le loro responsabilità ... vedi il grande Beltrasorriso e le Gobbate di turno ... sarete lasciati in balia di voi stessi !! Magari sarà proprio grazie a voi che finalmente si potrà arrivarne a una .......anche in altre cose !!!!
maocr 6 mesi fa su tio
@Salbra Condivido il sostegno dato ,tenete duro,perché di politici che tengono la parte della cittadinanza si può dire che non ce ne sono più,pare infatti che siano tutti proccupati per la "pecunia",e non certo la nostra. Dai che magari i capiss finalment.
WGWG 6 mesi fa su tio
Che provino a licenziare lavoratori frontalieri occupati per lo stato o parastatale poi dallo stivale usciranno grida allo scandalo, e ci tacceranno per svizzerotti razzisti che non rispettano trattati e regole varie della fallita UE. Ma i nostri governanti dove sono ? non dicono e non fanno nulla ? Ed i sindaci non si vergognano di aver scritto una lettera ai futuri disoccupati di ritornare tranquillamente a lavorare con una lettera di licenziamento in tasca ? Tanto loro di sicuro hanno il sedere al caldo. Non so cosa bisogna pensare a questo punto dopo tante fregature ricevute dalla vicina Italia. Ci siam presi anche dei bugiardi dai fenomeni del pisellone !
Meridiana 6 mesi fa su tio
Questo è il risultato dell'affidabilità dei governatori italiani. VERGOGNA È arrivata l'ora di agire con più determinazione e logica ma probabolmenter il nostro governo istituererà un COMMISSIONE speciale che certamente non risolvera nulla ma ritarda solo le soluzioni molto chiare !!!!
zighi14 6 mesi fa su tio
Ma sul lago di Ginevra e di Costanza succede la stessa cosa? O è solo il Ticino che lo hanno venduto?
pontsort 6 mesi fa su tio
@zighi14 Lago lemano é una compagnia svizzera con base a losanna. Lago di costanza sono diverse compagnie. Fonte: wikipedia
pontsort 6 mesi fa su tio
È vero che ad andarci di mezzo con questo sciopero ci sono anche tutti quelli che di questo servizio ne dipendono, ma nella situazione attuale questa gente a fine anno non avra piu il lavoro. Quindi non credo che abbiano molta voglia di smettere con lo sciopero per fare un piacere a chi non solo non vuole aiutarli, ma neanche si sforza di capirli.
Ul Cunili 6 mesi fa su tio
I nostri politici hanno trasformato il ticino in un enclava italiota...ora rispondiamo con la stessa moneta che loro usano nel loro paese: lo sciopero! Come si può pretendere di ritornare al lavoro sapendo che da lì a qualche mese ci si ritrova in diso e senza via d' uscita. Grazie politici per il bel ticino che ci avete regalato. Non mollate! Fatevi valere! Ora più che mai non avete più nulla da perdere.
WGWG 6 mesi fa su tio
Continuare lo sciopero è non mollare la responsabilità è della banda bassotti della NLM. I politici sono finiti con la testa sotto la sabbia e non si espongono a difendere chi lavora. Questo è vergognoso e ci si dovrà ricordare quando dovremo votare. La maggioranza della popolazione sicuramente è con voi. La lettera di licenziamento è una vera vigliaccata. Dunque tenere le vecchie inquinanti bagnarole ferme al porto.
Macjack 6 mesi fa su tio
Resistere e persistere!! Basta abbassare le braghe!! Sono dalla vostra parte!
Danny50 6 mesi fa su tio
Scherziamo ? Abusati dai bilaterali adesso chiediamo ai sacrificati di lavorare finché fa comodo a chi non sa difenderli ?
vulpus 6 mesi fa su tio
I sindaci che in fin della fiera sono stati primi a voler cambiare a voler modificare ora chiedono la ripresa del lavoro. Comprensibile e condivisibile la rihiesta, ma loro che sono quelli che hanno spinto la confederazione a modificare gli acvordi sono i veri responsabili della situazione. Ma come al solito in Ticino prima si rompe tutto poi ci si accorge che non c è nessuno che sappia riparare. L accordo con la navigazione lago di Lugano non ha alcun senso, non perchè siano incompetenti ma non sono legati al territorio. Ci vuole una soluzione sul posto, e probabilmente esiste ma sembrano restii a metterla in campo. Siamo in zona cesarini ed è ora di reagire seriamente
bdany79 6 mesi fa su tio
@vulpus Commento sensato ???? !
vulpus 6 mesi fa su tio
@bdany79 Pensaci un attimo e poi mi dirai se è sensato oppure no.
rompibal 6 mesi fa su tio
Tenete duro, non mollate, questo è il momento di far valere le vostre preoccupazioni, a stagione terminata più nessuno vi aiuterà. Berna si è fatta infinocchiare, ora che trovi una degna soluzione per i vostri posti di lavoro con salari adeguati per poter degnamente vivere in CH. Forza vi assicuro moltissimi locarnesi sono con voi.
bdany79 6 mesi fa su tio
@rompibal Grazie del sostegno! Noi mon molliamo! I responsabili devono assumersi le loro responsabilità!!!
clearview 6 mesi fa su tio
@bdany79 annullare lo sciopero sarebbe un dargliela vinta... con il cavolo, AVETE IL SOSTEGNO DEL POPOLO, continuate a lottare e non arretrate di mezzo millimetro! È ora di dire BASTA a questo malandazzo e voi potreste essere la scintilla di luce per questo disgraziato Cantone. I sindaci di questi Comuni dovrebbero solo VERGOGNARSI !!!
Equalizer 6 mesi fa su tio
Non dimenticate che nonostante tutto noi per la NLM siamo extracomunitari e la Direzione d'esercizio di Arona, tanto come la Direzione di Milano, che sta dietro la sigla: Gestione Governativa dei Servizi Pubblici di Linea di Navigazione sui Laghi Maggiore, di Garda e di Como, glie ne frega meno di zero. Figuratevi giù per Roma, il bacino Svizzero non da "da magnà" quindi....
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
lago
lago maggiore
maggiore
ente
ente regionale
sindaci
locarnese
linea
pontili
collaborazione
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-17 11:53:57 | 91.208.130.87