Keystone
ZUGO
13.07.2017 - 14:060

Il vecchio socio di Boris Becker non molla

L'uomo d'affari ha inoltrato un ricorso alla corte d'appello chiedendo il rimborso di 40 milioni di franchi

ZUGO - Un ex partner d'affari zughese della leggenda tedesca del tennis Boris Becker non molla la presa e chiederà alla Corte d'appello cantonale il rimborso di oltre 40 milioni di franchi.

Il Tribunale cantonale di Zugo lunedì ha infatti reso noto di aver respinto la causa civile. I giudici hanno riconosciuto che esiste un prestito di 41,7 milioni concesso da Hans-Dieter Cleven nei confronti di Becker, ma questo accordo non è stato disdetto secondo i termini di legge e quindi non è possibile richiedere il rimborso.

L'uomo d'affari però non ci sta e ha deciso di inoltrare ricorso dalla Corte d'appello. La sentenza è infatti considerata errata, ha reso noto oggi il suo legale.

Indipendentemente da questa causa civile, l'ex partner di Becker chiederà il rimborso anche in Inghilterra. L'ex campione di tennis è infatti recentemente stato dichiarato insolvente da un tribunale di Londra in una vertenza per il rimborso di sei milioni di euro ad alcuni banchieri privati.

5 mesi fa Boris Becker, che punto vincente a Zugo
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
becker
rimborso
corte appello
boris becker
appello
corte
affari
boris
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-11 03:04:29 | 91.208.130.86