CINA
31.10.2017 - 11:350

Nikon: effetto smartphone, chiude un impianto di compatte

La sede interessata è quello di Wuxi, con circa 2.300 lavoratori

PECHINO - Nikon, il colosso nipponico di macchine fotografiche e accessori, ha annunciato il fermo da lunedì delle operazioni al suo impianto di produzione in Cina dei modelli digitali compatti e di componenti, a causa del declino della domanda accelerata dalla diffusione di smartphone con applicazioni fotografiche sempre più sofisticate.

L'impianto interessato è quello di Wuxi, provincia orientale di Jiangsu, con circa 2.300 lavoratori: la chiusura dovrebbe comportare oneri per 7 miliardi di yen (62 milioni di dollari).

La produzione sarà trasferita in altri impianti, tra cui uno sempre all'estero, ma in Thailandia, nel rispetto di un piano di ristrutturazione annunciato a novembre 2016 che punta a concentrare le risorse sui prodotti più competitivi come le macchine fotografiche di alta gamma.
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Tags
impianto
nikon
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-18 03:50:14 | 91.208.130.86