NICARAGUA
12.10.2017 - 16:480

«Una bimba su quattro vittima di violenze»

MANAGUA - Più di un milione di bambine e adolescenti sono vittime di violenza sessuale in America Latina e nei Caraibi e una su quattro è costretta a sposarsi prima dei 18 anni. Lo riporta El Nuevo Diario, citando la direttrice regionale dell'Unicef, María Cristina Perceval.

Questi dati rendono la regione la seconda con il tasso più alto di adolescenti in stato di gravidanza nel mondo, ha detto Perceval in una conferenza stampa a Santo Domingo, vicino al direttore regionale di UN Women, Luiza Carvalho, e il direttore regionale del Fondo della popolazione per le Nazioni Unite (Unfpa), Esteban Caballero.

Secondo i dati, un adolescente su quattro tra quelli che vivono nelle aree rurali e in povertà in America Latina non frequenta la scuola e lavora in attività domestiche e di assistenza non pagate.

Il 25% delle ragazze tra i 13 e i 15 anni ha riferito di aver seriamente considerato il suicidio e quattro su dieci hanno sperimentato una violenza dal partner.

Secondo questi dati, una adolescente su 10 tra i 15 e i 19 anni giustifica la violenza del partner e più di un quarto delle ragazze in 11 Paesi della regione ha dichiarato che "mai" o "raramente" si sentono sicure sulla strada per la scuola.

Cristina Perceval ha richiamato l'attenzione sul fatto che le bambine che vivono nelle zone rurali non hanno accesso sufficiente alle informazioni o alle forniture per le loro mestruazioni e il 25% di loro non ha nemmeno accesso all'istruzione.

«Una realtà che è aggravata in situazioni di emergenza in cui le ragazze e le adolescenti sono più vulnerabili», ha detto.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
adolescenti
dati
violenza
ragazze
perceval
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-17 07:15:53 | 91.208.130.87