Umberto Favretto
LUGANO
30.10.2017 - 06:000

L'omaggio a Ronconi di Branciaroli al LAC

Il grande attore porta in scena l'acclamata "Medea" del 1996

LUGANO - Martedì 7 e mercoledì 8 novembre alle ore 20:30 sul palco del LAC prosegue il Focus Grandi Maestri con un omaggio a Luca Ronconi: Franco Branciaroli riallestisce la “Medea” diretta dal grande regista teatrale, di cui fu protagonista straordinario e acclamato nel 1996, ed entra nei panni femminili di Medea.

Un doveroso omaggio al grande Maestro scomparso nel 2015 da uno degli artisti che ha lavorato con lui più a lungo e in maggiore vicinanza, un’occasione imperdibile di rivedere una delle pietre miliari della storia registica ed interpretativa del secondo Novecento.

Dice Branciaroli di questo lavoro: «Io non interpreto una donna, sono nei panni di un uomo che recita una parte femminile, è molto diverso. Medea è un mito: rappresenta la ferocia della forza distruttrice. Rimettiamoci nei panni del pubblico greco: vedendo la tragedia, saprà che arriverà ad Atene una forza che si accanisce sulle nuove generazioni, i suoi figli: “Medea dallo sguardo di toro”, come viene definita all'inizio. Lei è una smisurata, dotata di un potere sinistro. Che usa la femminilità come maschera, per commettere una serie mostruosa di delitti: non è un caso che la prima a cadere sia una donna, la regina, la nuova sposa di Giasone».

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
medea
omaggio
branciaroli
lac
ronconi
panni
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-18 03:56:55 | 91.208.130.86