SVIZZERA
19.04.2012 - 11:520

Dal Governo "contributo sostanziale" contro la crisi economica

Il Consiglio federale è disposto a finanziare il Fondo monetario internazionale

BERNA - Il Consiglio federale è disposto a concedere al Fondo monetario internazionale (FMI) un "contributo sostanziale" per lottare contro la crisi economica e debitoria.

Al potenziamento dei mezzi per il FMI, limitato nel tempo e concertato, dovrebbero partecipare vari importanti paesi creditori, indica un comunicato odierno del governo. La somma in questione - non ancora quantificata - dovrà ricevere l'avallo del parlamento.

Per l'economia nazionale la stabilizzazione del sistema finanziario internazionale è di grande importanza, indica l'esecutivo facendo riferimento alla persistente forza del franco e alla piazza finanziaria elvetica.

Il FMI per impedire un'estensione della crisi del debito sovrano in Europa conta su un potenziamento dei propri mezzi di almeno 400 miliardi di dollari.

Mario Tuor, portavoce della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI), non ha voluto precisare all'ats quale sia l'ammontare dell'aiuto elvetico. La somma dipende dall'esito delle discussioni nell'ambito del vertice primaverile di FMI e Banca mondiale in agenda domani e sabato a Washington. Determinante risulterà essere anche la partecipazione di altri stati. Proprio oggi la direttrice del FMI Christine Lagarde ha annunciato che la Polonia metterà sul tavolo otto miliardi di dollari.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche
Tags
fmi
crisi
governo
contributo
crisi economica
contributo sostanziale
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 06:21:45 | 91.208.130.86