PAKISTAN
07.05.2012 - 09:150

Americano rapito, video di al Qaida: "Obama mi aiuti"

ISLAMABAD - Un settantenne americano sequestrato lo scorso anno in Pakistan è apparso in un video attribuito ad Al Qaida, secondo quanto riporta il quotidiano The Dawn che cita l'osservatorio on line americano Site, specializzato nel monitoraggio di siti internet islamici.

L'uomo - Warren Weinstein - è stato rapito lo scorso 13 agosto nella città di Lahore da un gruppo di uomini armati, rivolge un appello al presidente americano Barak Obama perchè soddisfi le richieste dei rapitori. "Se non accetterete mi uccideranno" dice nel suo messaggio di oltre due minuti realizzato da Al Qaida e diffuso ieri da Al Qaida su dei forum jihadisti.

Weinstein, vestito con la tradizione tunica bianca, parla in inglese davanti a una telecamera fissa mentre è seduto dietro un tavolo. Rivolgendosi alla moglie Elaine, dice di stare bene e anche di prendere le medicine per curare i problemi asmatici e cardiaci di cui soffre. L'americano lavorava per una società di consulenza nel campo della cooperazione allo sviluppo. Tra le richieste di Al Qaida c'è il rilascio di tre leader detenuti per l'attacco al World Trade Center nel 1993.

Lo scorso 29 aprile, fu ritrovato in Baluchistan il corpo senza vita dell'ostaggio britannico Khalil Rasjed Dale sequestrato da militanti armati agli inizi di gennaio. Non si hanno invece ancora notizie del cooperante siciliano Giovanni Lo Porto catturato lo scorso 19 gennaio con un collega tedesco nella località di Multan (Punjab). L'uomo sarebbe nelle mani del gruppo talebano Tehrik-e-Taliban Pakistan, capeggiato da Hakimullah Mehsud.

Ats Ans

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
qaida
pakistan
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-16 17:33:44 | 91.208.130.86