Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CALCIO

27/07/2012 - 14:09

Bordoli: "Manca ancora l'attaccante vero, ma restiamo ottimisti"

Il mister del Chiasso ha analizzato i movimenti del mercato rossoblù che si concentra sulla ricerca della prima punta, restando però orgoglioso dei risultati della sua squadra

Articolo di Antonio Di Domenico
Ti-Press




CHIASSO - Nelle file del Chiasso, sempre alla ricerca di una punta di ruolo da affiancare a Pimenta e Maggetti, negli ultimi giorni si sta allenando un nuovo giocatore, una punta 21enne: Ideal Iberdemaj. Su questo argomento, sulla possibilità di vedere l’ex Schalke 04 dalla doppia cittadinanza – svizzero e kosovara – in maglia rossoblù, mister Bordoli è stato alquanto chiaro e laconico: “Il ragazzo si è allenato con noi, è rimasto qui qualche giorno in prova, ma non è un nostro obiettivo. Poi è un giocatore senza contratto e, con le nuove regole FIFA, acquistare un giocatore così non è facile, poiché potrebbero nascere quei problemi già affrontati in passato relativi alla formazione del giocatore. Si rischierebbe così di dover pagare anche la squadra che da giovane l’ha calcisticamente cresciuto”.

Immagini
Ti-Press

Il mercato della squadra momò comunque non si ferma certo qui. La necessità di una prima punta è una prerogativa, un qualcosa di necessario e il nome che spesso torna è quello di Senger: “Il Lugano con quell’attacco formato da Sadiku-Senger-Bebeto fa impressione, è l’attacco più forte del campionato – ha continuato sempre Bordoli – qualche giorno fa il procuratore di Dante ci ha offerto la possibilità di metterlo sotto contratto, ma a quelle cifre è impossibile. Non solo per noi, ma per il budget di quasi tutte le squadre di Challenge”.

Senger resta però un pezzo pregiato del mercato, dal momento che il Lugano di Renzetti ha deciso di metterlo sul mercato, puntando tutto sul neo acquisto Sadiku: “È vero, ma a quelle cifre sarà sicuramente difficile riuscire a venderlo. Se dovessero svenderlo, sia dal punto di vista del contratto che da quello del prezzo del cartellino, noi saremmo in prima linea e una coppia Pimenta-Dante sarebbe perfetta qui a Chiasso, ci sarebbe da divertirsi”, ha commentato l’allenatore del Chiasso.

Di altri nomi il mercato non ne offre ma la caccia è sempre aperta, nonostante l’ufficializzazione di Danick Yerli in prestito dal Sion: “L’ho visto all’opera ieri, è molto bravo ma non è una prima punta, ma può tornare sicuramente utile alla causa”, sono state le parole di Bordoli.

Il Chiasso però, anche grazie al mercato e ai 2 punti in classifica, punta con fiducia alla trasferta di domenica ad Aarau: “Sono soddisfatto di quello che stiamo facendo in questo inizio di campionato, tenendo conto della rosa che abbiamo. Il nostro spirito deve essere quello messo in campo soprattutto da Mattia Croci-Torti sabato quando è entrato: la grinta e l’energia devono darci un qualcosa in più. Ma possiamo fare bene, dobbiamo essere bravi a difenderci e ripartire ma sicuramente non potremo giocare tutto il campionato in difesa, perché prima o poi lo si paga. La cosa positiva è comunque il clima in squadra e, se non avessimo preso un gol un po’ stupido col Bienne o avessimo sfruttato l’occasionissima con lo stesso Croci-Torti e con Pimenta nel finale, avremmo portato a casa una vittoria importante, ma non drammatizziamo. Dobbiamo restare ottimisti e fiduciosi per il prosieguo della stagione”, ha concluso il 48enne tecnico dei rossoblù.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

ULTIMO COMMENTO
Non è ancora stato inserito nessun commento.

Loggati a Tiolounge per poter essere il primo a commentare questo articolo.
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 24.04.2014 16:28:44
Tutte le notizie in Sport del 24/04/2014 - 20 Notizie