Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CONFINE

20/11/2016 - 09:00

Schianto dell'elicottero: i sopravvissuti sono «politraumatizzati», ma non rischiano la vita

C'è ora da chiarire cosa cosa abbia provocato lo schianto. Le ipotesi sono diverse: potrebbe essere stata la scarsa visibilità, o un errore umano. O ancora un guasto tecnico

rescue media
0
0

BISUSCHIO - «Politraumatizzati», ma non in pericolo di vita. Sono queste le condizioni dei due uomini sopravvissuti allo schianto, avvenuto ieri pomeriggio sul Monte Minisfreddo (in una zona boschina tra Bisuschio e Arcisate), dell'elicottero AW 109 Agusta. Ben più drammatica - come già riferito ieri -, la sorte della 40enne di Sondrio, morta nell'impatto.

Restano quindi in ospedale il pilota dell’elicottero, 57enne residente a Sondrio e noto per la sua passione per gli elicotteri, e l'imprenditore svizzero, anch'esso amante del volo. Entrambi versano in gravi condizioni, in particolare il pilota.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti il velivolo era decollato da circa 40 minuti, partendo da Agno. La destinazione, invece, avrebbe dovuto essere Sondrio. Non è nota la natura del viaggio, che sarebbe dovuto durare circa 2 ore, ma si è interrotto prima del tempo per cause ancora tutte da chiarire. Certo è che la nebbia di ieri non ha aiutato. la visibilità era piuttosto limitata e, forse, anche per questo non c'è nessun testimone dello schianto, udito da molti, ma visto da nessuno.

A dare l'allarme è stato lo stesso pilota che è ha potuto fornire le coordinate del volo, ma non il punto preciso in cui l'elicottero era precipitato. Questo mentre, nel frattempo, sopraggiungeva il buio e le ricerche si facevano sempre più complicate. Solo alle 18:40 è stato avvistato il relitto.

I due superstiti sono stati recuperati e trasportati all'ospedale di Varese (sul posto è intervenuto anche l’elicottero della Rega). Entrambi, come detto, hanno riportato diversi traumi.

E mentre oggi sarà completato il recupero dei resti dell'elicottero, l'autorità giudiziaria di Varese ha già iniziato a lavorare per far luce sull'accaduto. Anche la salma della donna sarà trasferita all'obitorio di Varese per l'autopsia. Ma oltre a stabilire la causa del decesso c'è da chiarire cosa abbia provocato lo schianto. Le ipotesi sono diverse: potrebbe essere stata la scarsa visibilità, o un errore umano. O ancora un guasto tecnico. Nei confronti del pilota, intanto, si profila l'accusa di omicidio e disastro aviatorio colposo.


Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 07:21:42 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Ticino del 20/10/2017 - 3 Notizie