SEGNALACI mobile report
focus
USI
17.01.2014 - 07:000

Computational social science: la nuova scienza che legge i nostri dati

Quando le scienze computazionali sposano quelle sociali.

 

Dalle e-mail ai social network, dalle carte di credito alle analisi mediche: l’agire umano nel mondo contemporaneo è caratterizzato da dati, da tracce digitali attraverso le quali è possibile disegnare un profilo estremamente dettagliato del nostro comportamento. Questo è il campo di azione di una nuova disciplina di crescente importanza, che intreccia le scienze computazionali e quelle sociali, denominata Computational social science. L’USI, intuendo la rilevanza di questo settore, ha deciso di organizzare una serie di conferenze pubbliche sul tema, invitando sul Campus di Lugano otto tra i principali esperti del campo a livello internazionale, attivi in alcuni dei centri di ricerca più prestigiosi del mondo.

Il primo degli appuntamenti ha approfondito l’affascinante tesi dell’atomo sociale: le dinamiche del nostro comportamento collettivo sarebbero del tutto simili a quelle che si sviluppano a livello della materia e sarebbero per tanto regolari e prevedibili. La prossima puntata sarà martedì 21 gennaio, alle ore 12:30, nell'aula 253 del Campus di Lugano, vedrà come relatore il prof. Didier Sornette del Poli di Zurigo e punterà sulla finanza.

La sua tesi: grazie a questa nuova disciplina sarà possibile anticipare e prevedere in modo più accurato, scientifico e rigoroso, i grandi cambiamenti strutturali interni ai mercati. Brave new world?

press.usi.ch/computational-social-science-lectures.htm

Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 08:16:00 | 91.208.130.87