Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

MENDRISIO

17/01/2017 - 10:06

La Città contro i «rumori molesti e inutili»

Parte la campagna di sensibilizzazione per «convivere nel rispetto»

0
0
GALLERY | 1 immagine

MENDRISIO - Molte delle attività umane sono ormai strettamente legate all’emissione di suoni e rumori che accompagnano quasi incessantemente le ore diurne e perfino notturne. A soffrirne non sono solamente i centri densamente popolati e industrializzati, ma anche le zone più periferiche.

Da qui la decisione del Dicastero sicurezza e il Dicastero ambiente di Mendrisio si lanciare una campagna di sensibilizzazione sui rumori, affinché sia prestata maggiore attenzione alla salvaguardia di quei momenti della giornata e della notte che dovrebbero risultare il più possibile silenziosi e insonori.

«Il rispetto della sensibilità altrui, a partire dal vicino di casa, è fondamentale per una buona convivenza», ricorda la città di Mendrisio che sottolinea quali sono le basilari disposizioni contenute nella Legge sull’ordine pubblico, nell’ordinanza municipale sulla repressione dei rumori molesti e inutili e sull’ordinanza municipale sugli esercizi alberghieri e sulla ristorazione.

In particolare, sono vietati quei rumori non necessari o causati da mancate precauzioni che possono turbare la quiete e l’ordine pubblico. Non sono ammessi schiamazzi, urla o altri suoni inopportuni prima delle ore 7:00 mattutine e dono le 23:00 serali. Le attività rumorose di qualsiasi genere non possono iniziare, nei giorni feriali, prima delle ore 7:00 e devono cessare dopo le ore 19:00, con una sospensione tra le 12:00 e le 13:00. Il sabato possono iniziare solo dalle 9:00 e protrarsi non oltre le 23:00, con una pausa pranzo di mezzora più lunga, che va dalle 12:00 alle 13:30.

Nessuna attività che genera rumori è invece consentita la domenica e nei giorni festivi.

Restano naturalmente riservate le disposizioni speciali concernenti l’edilizia, l’agricoltura, il giardinaggio o altro. Nel caso di manifestazioni o attività legate agli esercizi alberghieri e alla ristorazione, il Municipio può concedere deroghe sull’orario, se debitamente richieste e motivate.

Il messaggio visivo riportato sulle locandine “Stop ai rumori molesti e inutili” è affidato a un coniglio, tanto piccolo da accoccolarsi nel palmo di una mano: un animale schivo, indifeso e silenzioso, per il quale anche il più lieve rumore avvertito dalle grandi e sensibili orecchie può essere cagione di paura e di pericolo. Le locandine sono affisse nei locali pubblici e nei commerci del centro cittadino, agli albi dei quartieri e sono presenti sul portale elettronico ufficiale della città mendrisio.ch.

La campagna di sensibilizzazione “Insieme per una città più vivibile” proseguirà nel corso dell’anno affrontando altri temi d’interesse pubblico.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

0 commenti da TIO
Non è ancora stato inserito nessun commento.

Loggati a Tiolounge per poter essere il primo a commentare questo articolo.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 18:43:41 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Ticino del 27/07/2017 - 24 Notizie