NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 
banner Medicina Estetica

LUGANO

02/10/2017 - 00:00

Che disagio quella pelle a strisce

Le Smagliature o Strie Distensae (SD) sono comuni lesioni cutanee che possono determinare un significativo disagio psicologico per le pazienti che ne sono affette

0
0

LUGANO - Dal punto di vista clinico ed istologico vengono distinte in Striae Rubrae e Striae Albae.

Per Striae rubrae si intendono le iniziali lesioni eritemato-violaceo che progressivamente si trasformano in lesioni rugose, ipopigmentate ed atrofiche, simili a cicatrici chiamate a questo punto Striae albae. Una volta avuta tale modifica le smagliature diventano difficili da trattare e per anni sono state resistenti alle varie cure (sebbene un certo miglioramento, in casi selezionati, si riusciva comunque a raggiungere).

Le Smagliature possono osservarsi nell’adolescenza, nella gravidanza o nell’obesità. Nell’adolescenza si calcola che ne sia affetto circa il 40% dei maschi ed il 70% delle femmine. Nei maschi le zone più colpite sono la zona lombare e glutea e le ginocchia, nelle femmine le natiche, le gambe, l’addome ed il seno. Fattori di rischio per l’insorgenza delle smagliature sono: l’obesità ed il sovrappeso, la gravidanza, la familiarità ; altri fattori di rischio predisponenti possono essere alcune malattie come ad esempio il Cushing, gli interventi chirurgici o anche terapie farmacologiche con cortisonici, neurolettici e contraccettivi.

Il trattamento per molti anni non è stato semplice e richiedeva molta costanza. La cosa più gusta da fare sarebbe prevenire la loro formazione con l’utilizzo per via topica di acido ialuronico o di centella asiatica accompagnando il tutto da massaggi effettuati con sostanze oleose come quelle a base di mandorle.

Dal punto di vista terapeutico discreti risultati si sono avuti in passato utilizzando peeling chimici o terapie laser con apparecchiature ad Erbium con o senza effetto Fraxel. Da qualche anno le smagliature vengono trattate con ottimi risultati con l'Endolaser, un laser che lavora dall'interno utilizzando una sottile fibra ottica come trasmettitore di energia. La cura prevede da una a tre sedute in totale, effettuabili a distanza di 30 giorni l'una dall'altra che in confronto agli otto trattamenti di laser erbium prescritti in passato abbreviano a soli due - tre mesi l'ottenimento dei risultati. A beneficiare dei risultati sono soprattutto le neo mamme che al termine del periodo di gravidanza devono affrontare il problema del rilassamento cutaneo e della formazione proprio delle smagliature. In questo caso si ottiene il ricompattamento totale della parte bassa della pancia e la scomparsa spesso totale delle strie.

Visita Medijeunesse - La medicina estetica a Lugano.

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 00:59:50 | 91.208.130.55