NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 
banner Avviciniamoci

LUGANO

26/07/2017 - 07:00

«Il mio piede destro è la mia mano destra»

Il consigliere nazionale Christian Lohr si racconta all’interno dell’esposizione Tu! «la disabilità è solo una parte di me»

L'ideatorio-USI
0
0
GALLERY | 1 video

LUGANO - Christian Lohr è consigliere nazionale a Berna. Non possiede le braccia e gli arti inferiori sono deformi. Un farmaco teratogeno ha alterato lo sviluppo intrauterino del suo corpo. È una vittima del Talidomide, un farmaco somministrato negli anni 50’ alle donne incinte per ridurre la nausea ma che poi si rivelò teratogeno. All’esposizione Tu! si ascolta la sua testimonianza in un contesto in cui ci si chiede «chi è normale?». Lohr pone dapprima la domanda a tutti: «È normale solo chi è alto 1.70 e ha i capelli biondi?». Dopodiché risponde guardando a se stesso, affermando che «No! Non sono una persona normale! Non sono nemmeno una persona diversa! Io sono Christian Lohr! La disabilità è solo una parte di me». Agli occhi di tutti la prima cosa che si nota non è la sua identità più profonda, il suo impegno politico, le sue idee, si nota solo il deficit, il limite. «È vero, il limite ha contraddistinto la mia vita, ancor di più la mia infanzia: non potevo giocare come gli altri, non potevo svolgere numerose attività. Lì sì che ho desiderato essere uguale agli altri…mi sono chiesto: perché sono diverso? Perché proprio io? Perché Dio lo ha permesso? Oggi so che è stato importante potermi confrontare con questi limiti, sperimentarli e imparare a conviverci. Questo mi ha portato a realizzare che si può essere diversi, che però questo essere diversi, può essere vissuto in maniera normale. Ho capito che questi ostacoli, a volte dolorosi, sono stati molto significativi per la mia crescita. E sono proprio questi ostacoli che mi hanno insegnato ad essere contento della vita e a concentrarmi su quello che è possibile. E sono veramente tante le cose possibili».

Tu! - Un percorso sulla diversità

Un’esposizione interattiva per giocare e riflettere sulla nostra delicata umanità. Il percorso è rivolto a tutte le età, con lo scopo di alimentare pensieri, atteggiamenti e parole su come percepiamo la disabilità.

Villa Saroli, Lugano

Dal 3 aprile al 7 dicembre 2017

Ve-Sa- Do, dalle 14.00 alle 18.00

www.tu-expo.ch

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 18:49:09 | 91.208.130.55