LUGANO
18.08.2013 - 19:540
Aggiornamento : 25.11.2014 - 06:47

"Il festival di Locarno chieda scusa a Borradori"

L'auspicio dei Giovani leghisti, che in una nota si complimentano con il sindaco di Lugano "per la signorilità con la quale ha saputo gestire la situazione"

LOCARNO - L'augurio dei Giovani Leghisti è che il Festival di Locarno chieda scusa ufficialmente nei confronti della Città di Lugano e del suo sindaco Borradori. In una nota stampa diffusa in serata il Movimento "esprime la propria solidarietà nei confronti del sindaco di Lugano Marco Borradori per il trattamento riservatogli a Locarno dal pubblico del festival e si complimenta per la signorilità con la quale ha saputo gestire la situazione".

Secondo i Giovani leghisti è "inaccettabile il fatto che il sindaco di Lugano, in rappresentanza di tutta la città di Lugano, sia stato oggetto di fischi da una piccola parte del pubblico presente in piazza. Degli scherni giunti proprio dopo l'aver ricordato come lo stesso festival sia nato a Lugano, dove si sono tenute le prime edizioni del Festival".

"Il Movimento Giovani Leghisti - si legge ancora - ritiene i fischi riservati a Marco Borradori come una mancanza di rispetto nei confronti di una città che, con un premio ed un cospicuo finanziamento, contribuisce a suo modo alla riuscita del festival di Locarno".

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 07:48:02 | 91.208.130.86