Immobili
Veicoli

BELLINZONA7,8 milioni di disavanzo e investimenti per 25 milioni

11.11.20 - 13:43
Presentato il Preventivo 2021 della capitale: «In futuro dovremo procedere con una spending review».
Ti Press
7,8 milioni di disavanzo e investimenti per 25 milioni
Presentato il Preventivo 2021 della capitale: «In futuro dovremo procedere con una spending review».

BELLINZONA - Il messaggio municipale sui conti preventivi 2021 della Città di Bellinzona è stato presentato oggi. Il risultato previsto per la gestione corrente si attesta a 7,8 milioni di disavanzo con un moltiplicatore d’imposta stabile al 93%. Gli investimenti netti previsti per il prossimo anno ammontano invece a 25 milioni.

Il Preventivo 2020 avrebbe dovuto essere l’ultimo di questa legislatura, tuttavia l’effetto della pandemia da Covid-19 ha portato alla decisione del Governo cantonale di rinvio di un anno delle elezioni comunali. Il Preventivo 2021 è quindi destinato a indirizzare e, in ogni caso, ad avere influenza sull’avvio della prossima legislatura (2021-2024). Da questo punto di vista si osserva che per il prossimo anno esso contempla ancora una volta un significativo incremento dei contributi da versare al Cantone, in particolare (complessivamente + 3,2 mio. di franchi) per l’ambito sociale (servizio extrascolastico, assistenza e anziani) e quello dei trasporti pubblici che saranno ulteriormente potenziati nel corso del 2021. Si registra inoltre un aumento della spesa per la scuola (+0,5 mio. di franchi) in conseguenza dell’aumento del numero delle sezioni e della riduzione di quello degli allievi per classe nonché alla generalizzazione della presenza di docenti di materie speciali (educazione fisica) per le tre ore. Pure in aumento i costi per ammortamenti totali quale effetto dell’importante livello d'investimenti (+1.36 mio.). A fronte di tale aumento di spese si registra una prevista riduzione delle entrate (contributo di livellamento, sopravvenienze d'imposte, ma soprattutto contrazione del gettito fiscale per Covid-19) per un totale di circa 5,4 mio.

Il risultato d’esercizio stimato per il prossimo anno indica quindi una perdita di 7,8 mio. di franchi. Il Municipio propone il mantenimento del moltiplicatore d’imposta al 93% anche per il
2021 tenuto conto del Capitale proprio accumulato negli ultimi anni e del principio della stabilità del tasso d’imposizione. Nel corso del 2021 e a partire dal preventivo 2022 si tratterà comunque di procedere a una “spending review”, verificando, al contempo, se il deficit indicato quest’anno a preventivo presenta caratteri tendenzialmente strutturali necessitanti di misure di correzione di fondo o piuttosto congiunturali dovuti, appunto, in particolare all’effetto della pandemia.

Gli investimenti strategici - Secondo gli intendimenti programmatici definiti in seguito all’aggregazione del 2017, dopo la prima fase di preparazione e aggregazione fino al 2017 e la seconda di consolidamento e armonizzazione della nuova Città con la pianificazione e lo sviluppo dei servizi sul territorio così come degli investimenti strategici fino al 2020, una terza fase tra il 2020 e il 2030 di realizzazione degli investimenti strategici. L’obiettivo perseguito con l’aggregazione del 2017, come ripetuto in più occasioni, era quello di munire la Città delle risorse e della capacità d’azione necessarie per promuovere, attraverso una corretta pianificazione territoriale e mirati progetti strategici, uno sviluppo sociale ed economico in grado, a sua volta, di consentire a Bellinzona di affrontare sul piano locale e regionale le sfide della trasformazione in atto (globalizzazione e concorrenza, mobilità, invecchiamento demografico, cambiamento climatico), garantendo nel presente ma anche alle future generazioni pregiate condizioni di vita e lavoro (di qualità).

Per quanto riguarda gli investimenti strategici nel corso del 2021 saranno interessati in particolare i seguenti progetti:
Procedura di pianificazione territoriale generale per la nuova Città: progressiva implementazione del Programma d’azione comunale (PAC) secondo quanto indicato nel MM n. 433;
IRB: inaugurazione nuova sede;
Quartiere Officine: consultazione e allestimento variante di PR;
Valorizzazione dei Castelli e turismo: presentazione ancora entro il 2020 del credito di progettazione e, quindi, nel corso del 2021 e, in parte 2020, progettazione definitiva; inaugurazione “Visitor Center” e nuova sede OTR in Piazza Collegiata;
Centro espositivo-congressuale: riscatto diritto di superficie;
Fermata del treno in Piazza Indipendenza: prosecuzione dei lavori di preparazione e successivo trasferimento uffici DOP;
Nuovo ospedale: preparazione variante di PR per il comprato Saleggina/Stand di tiro;
Parco fluviale: conclusione lavori della prima tappa e pubblicazione dei piani della seconda (comparto Boschetti – Sementina/Gudo)
Progetto della montagna di sponda destra: prosecuzione lavori per percorso di mezza montagna Gorduno-Gudo;

Complessivamente, e come già indicato in passate occasioni, i diversi progetti comporteranno negli anni investimenti dell’ordine di 75-100 milioni di franchi.
Riguardo gli investimenti per l’anno 2021, avuto riguardo a dimensioni e capacità finanziaria della Città così come alla strutturazione del Dicastero opere pubbliche, occorre considerare, così come già per gli anni passati, un limite di 25 milioni di franchi (investimenti netti). La definizione delle priorità, oltre che dal piano delle opere, dipenderà anche dallo stato di avanzamento delle diverse procedure (stanziamento crediti, domanda di costruzione, pubblicazioni, concorsi).

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO