Ti Press
il capogruppo Nicola Schoenenberger
CANTONE
17.02.2020 - 17:290

Sostenibilità, per i Verdi serve un organo responsabile

Si occuperebbe di tradurre in effettiva azione politica un concetto «che altrimenti rischia di rimanere solo un termine vago»

BELLINZONA - I Verdi del Ticino chiedono che il Consiglio di Stato istituisca un organo responsabile per lo sviluppo sostenibile.

Il concetto di “sostenibilità” viene utilizzato per rappresentare un obiettivo verso il quale politiche globali e politiche locali devono tendere. Il concetto è sufficientemente chiaro per quanto riguarda la sua interpretazione semantica, ma la sua traduzione in azione politica è molto più complessa, poiché in essa si relazionano ecologia, economia e società attraverso l’azione politica dei diversi dipartimenti.

Per i Verdi è perciò importante che vi sia un organo responsabile che si faccia carico del dialogo tra le varie parti istituendo un tavolo e delle giornate sulla sostenibilità, che si faccia carico di sviluppare strumenti certificati di misurazione della sostenibilità per orientare l’azione politica globale e settoriale e che si faccia carico di sostenere i comuni nell’implementare lo sviluppo sostenibile.

«Solamente attraverso un organo che porta la responsabilità di uno sviluppo sostenibile è possibile che questo concetto non rimanga solamente un temine vago sulla carta, bensì si traduca in effettiva azione politica misurabile e migliorabile nel tempo», rileva il partito ecologista, il cui gruppo parlamentare ha presentato una mozione in tal senso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fromrussiawith<3 1 mese fa su tio
in questo sono molto d'accordo; lo sviluppo sostenibile è un tema complesso e per quanto vedo incomprensibile fra la gran parte dei verdi che parlano di sociale, ambiente ed economia e le loro interrelazione con tale semplicismo e provincialismo che è inconcepibile oggigiorno; si richiede pertanto un organo responsabile che DEVE essere apolitico e multidisciplinare da dove ogni decisione strategica dovrà passare; un'opportunità per una visione olistica dove regna la collaborazione, innovazione e trasparenza; un organo gestito da ESPERTI nelle varie discipline che saranno "eletti" dal popolo in base alle loro qualità esperienze personali, curriculum accademico, e non certo esperti scelti da forze politiche "progressiste" e meno.
Ultravisitor 1 mese fa su tio
Nel panorama politico regionale, Nicola Schoenenberger è una figura da seguire con attenzione. Riflessivo, capace e propositivo. Con il supporto di un elettorato attento al benessere di popolo (tutto) e territorio può fare tanto, e bene.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-29 12:07:26 | 91.208.130.89