Matteo Pronzini
CANTONE
14.01.2020 - 16:120

L'Mps contro l'impiego di agenti ticinesi al WEF

Per il movimento si tratta di un evento inutile, costoso e dannoso: «Basta sprecare soldi pubblici inutilmente, vi sono altre priorità»

BELLINZONA - Doppio atto parlamentare dell'MPS che ha come oggetto l'impiego della polizia al WEF di Davos.

In un'interpellanza si chiede al Governo se anche per l’edizione di quest’anno saranno messi a disposizione poliziotti provenienti dal Ticino (in quale numero e per quanti giorni) e a quanto ammonta il costo effettivo complessivo e per unità di questo impiego (considerando sia il salario che il costo delle ore straordinarie, vitto e alloggio).

In una mozione invece si invita il Consiglio di Stato a intraprendere tutti i passi necessari affinché in futuro nessun agente di polizia, cantonale o comunale, sia più inviato al WEF di Davos.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 19:14:31 | 91.208.130.85