tipress (archivio)
LUGANO
14.01.2020 - 14:020

Il PS Lugano cerca candidati

Ghisletta: «Vogliamo avere dei volti nuovi e delle persone appassionate al bene comune»

di Redazione

LUGANO - Forti del successo nella raccolta firme per far votare il popolo di Lugano sul credito di 6 milioni per l’aeroporto, i socialisti stanno già pensando ai prossimi obbiettivi. 

«La nostra prossima sfida - sottolinea il presidente della sezione luganese, Raoul Ghisletta - è avere sufficienti candidate e candidati al Consiglio comunale di Lugano per rappresentare bene le elettrici e gli elettori rossoverdi della Città. Vogliamo avere dei volti nuovi e delle persone appassionate al bene comune».

«La vita politica comunale è fondamentale per il buon funzionamento della democrazia - sottolinea Ghisletta in una sorta di appello alla popolazione - . Essere attivo nelle commissioni del Consiglio comunale è una palestra molto utile per capire i problemi politici e per crescere come persone discutendo con chi la pensa diversamente. C’è la commissione delle petizioni che si occupa di leggi e naturalizzazioni di stranieri, c’è la commissione edilizia che vaglia le proposte politiche di costruzione di edifici e di realizzazione di manufatti stradali, c’è la commissione della pianificazione che si occupa delle questioni legate alle modifiche dei piani regolatori, c’è la commissione della gestione che tratta ogni tipo di tematica importante dal profilo finanziario e infine ci sono le commissioni speciali che lavorano su importanti tematiche specifiche (ad es. in questa legislatura abbiamo avuto la commissione alloggio, quella sulla creazione dell’ente Lugano istituzioni sociali e quella sulla revisione del regolamento organico dei dipendenti comunali). Le tematiche, come si vede, sono variegate e possono interessare tutte le persone, con le loro varie competenze e interessi. E infine va ricordato che il consigliere comunale esercita la vigilanza su quanto fa o non fa l’esecutivo, ossia il Municipio e l’amministrazione comunale, partendo dal suo vissuto e dalla sua vita nel quartiere: egli ha infatti il diritto di fare domande e ricevere risposte pubbliche dall’esecutivo».

«Il tempo dedicato al bene comune è certamente importante - conclude Ghisletta -, se il consigliere comunale si prepara ed è sempre presente, ma anche il ritorno in termini umani e di conoscenze è grande. La collettività di Lugano ha assolutamente bisogno di persone interessate e disponibili che si annuncino entro il 17 gennaio».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 19:03:24 | 91.208.130.85