tipress
LUGANO
11.12.2019 - 10:130

È polemica sui posteggi della stazione

I posti previsti per le auto saranno (quasi) dimezzati. Scatta l'interrogazione di Ugo Cancelli

LUGANO - Polemica sui posteggi attorno alla stazione FFS di Lugano. In futuro i posti per le auto dovrebbero diminuire, attorno allo scalo ferroviario: il Comune ha previsto un ulteriore "taglio" da 400 a 260 postazioni. E la notizia ha creato non pochi malumori. 

A sollevare la questione è il presidente di "Besso Pulita" Ugo Cancelli. In un'interrogazione presentata oggi il consigliere comunale PLR (co-firmatari Urs Luechinger e Rinaldo Gobbi) chiede conferma al Municipio sulla notizia «emersa in un recente dibattito pubblico» sulla riduzione dei posteggi. E sottolinea come «in questo modo la popolazione del quartiere di Besso sarà tenuta in ostaggio» per i prossimi 25 anni. «Quali misure e impegno intende assumere il Municipio per evitare il collasso viario dell'intero comparto?» chiedono i tre consiglieri comunali in conclusione. 

Le domande al Municipio:

- Il Municipio considera plausibile che una chiara decisione del legislativo cittadino (mantenimento di 400 posteggi pubblici, meno di quelli attuali!) sia disattesa, senza alcuna informazione e coinvolgimento del Consiglio Comunale?

- Cosa intende fare il Municipio per rispettare la volontà del Consiglio Comunale al riguardo, considerata anche l’apertura mostrata dal Consigliere di Stato Claudio Zali che si è pubblicamente dichiarato disposto a discutere dell’aumento della capienza dell’autosilo? 

- Ritiene accettabile e rispettoso della volontà del Legislativo cittadino che un suo alto funzionario “interpreti” (per non dire altro) pubblicamente una decisione del Consiglio Comunale?

- Il Municipio è cosciente delle numerose grosse criticità già sollevate nella realizzazione del progetto definitivo di attuazione delle opere della seconda fase del Piano dei trasporti del Luganese (PTL) e del Programma di agglomerato del Luganese (PAL 1)?

- Quali misure e impegno intende assumere il Municipio per evitare il collasso viario (privato e pubblico) di tutto il comparto della stazione e che tutto il quartiere di Besso e la sua popolazione rimangano, per oltre (nella migliore delle ipotesi) un ventennio, ostaggio dei lavori di realizzazione? La nefasta esperienza del PVP in centro città non è servita? 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 09:47:55 | 91.208.130.89