Giovani UDC
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
55 min
Un incendio è divampato a Isone
I pompieri sono sul posto
LUGANO
1 ora
La lista PLR... senza Ducry
L'esponente ha mollato con una mail a causa delle critiche
LOCARNO
1 ora
«Mi chiamo Martino e a 183 anni vorrei essere morto per tutti»
Una "grida per ricerca di persona scomparsa" cerca informazioni su un cittadino di Cugnasco nato nel 1837. Il pretore spiega quando sorge la necessità di fare chiarezza sui proprietari di beni o fondi
CASLANO
2 ore
Noti i candidati del PPD al Municipio
L'obiettivo dichiarato è confermare il sindaco Emilio Taiana e il municipale Adam Jardini e mantenere il terzo seggio lasciato vacante da Christian Bettelini
FOTO
MENDRISIO
2 ore
Ecco come avanza il restyling della stazione
Il cantiere è partito lo scorso autunno. E terminerà in tempo per l'apertura della galleria di base del Ceneri
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Usav, Fabio Regazzi candidato unico alla presidenza
Il consigliere nazionale ticinese è stato designato oggi dal parlamento dell'organizzazione. Succederà a Jean-François Rime
LOCARNO
3 ore
Monte Brè: «La domanda di costruzione sarà respinta»
Il sindaco Alain Scherrer si esprime su Facebook, commentando un post di Fabrizio Sirica. E chiude la porta in faccia alla Aedartis AG
CANTONE
4 ore
Nessuna unione fra Muzzano e Collina d'Oro
Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio che propone l'abbandono dell'aggregazione fra i due Comuni a seguito della votazione consultiva dello scorso 20 ottobre
PARADISO
5 ore
34 abitanti in più a Paradiso
Al 31 dicembre 2019 il Comune del Luganese contava 4'332 residenti stabili
CADENAZZO
5 ore
PS e PPD corrono separati
Rispetto alla scorsa legislatura, in cui il PS correva con il PPD nella lista civica "Altra Cadenazzo", il PS si presenta con una sua lista che comprende anche GISO, indipendenti e Verdi
MENDRISIO
5 ore
«Non smantellate la filiale di BancaStato»
Un'interpellanza - primo firmatario Daniele Caverzasio - e una petizione chiedono al Consiglio di Stato di intervenire
CONFINE/CHIASSO
5 ore
Quella montagna di soldi sequestrata alla dogana di Chiasso
Nel 2019 la Guardia di Finanza ha rinvenuto quasi sei milioni di franchi celati nelle automobili. Con gli evasori che hanno usato anche trucchetti ingegnosi per nasconderli
Generoso
5 ore
Ferrovia Monte Generoso, la squadra c'è
Assunti la responsabile del Marketing, un manager e un'assistente
SVIZZERA
6 ore
La migrazione illegale cala, ma il Ticino rimane in testa
Circa un quarto dei soggiorni illegali sono stati recensiti nel nostro Cantone. In leggero aumento l'attività dei passatori
BELLINZONA
7 ore
Il Parco urbano avrà il suo Café du parc
Licenziato il Messaggio per un credito da 1,4 milioni di franchi. Previsti anche dei giochi d'acqua
CANTONE
10.12.2019 - 11:290

Legge sulla discriminazione: «Un primo passo verso la censura»

Per i giovani UDC, si limiterebbe eccessivamente la libertà d'espressione garantita dalla Costituzione

MEZZOVICO - Nella seduta del comitato cantonale dei Giovani UDC Ticino, riunitosi a Mezzovico, i membri presenti hanno deciso all’unanimità di bocciare la modifica di legge sulla discriminazione e incitamento all’odio basati sull’orientamento sessuale. Infatti, questa norma rappresenterebbe per la costola giovanile dell'UDC «un primo passo verso la censura di stato», che andrebbe quindi fortemente a limitare la libertà di espressione e di coscienza garantita dalla Costituzione: «Il rischio qualora passasse la modifica di legge è quello di venire denunciati o discriminati perché ad esempio contrari al matrimonio o al diritto di adozione per coppie omossessuali», viene sottolineato.

I giovani UDC si interrogano pure sull’utilità di tale norma per il gruppo LGBTQ+: «Se davvero vogliono essere considerati come parte integrante della società, perché andarli a definire come minoranza da proteggere, quando le attuali norme tutelano già in modo sufficiente le persone da discriminazione e violenza?», si chiedono. E ancora: «È giusto che lo stato faccia differenza tra cittadini e gruppi di cittadini, andando addirittura a tutelare le persone in base ad altre caratteristiche, come l’handicap, l’età o il sovrappeso?».

No anche alle pigioni moderate - All’unanimità, il comitato ha respinto pure l’altro oggetto in votazione il prossimo febbraio, l’iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili". Secondo i Giovani UDC infatti l’applicazione di tale testo sarebbe troppo oneroso per le casse statali, andando ad inserire un concetto di proprietà «troppo simile a quello comunista» nella costituzione. I democentristi auspicano però misure mirate a sostegno della fascia di popolazione meno abbiente, come recentemente anche intrapreso dal Consiglio Federale.

Commenti
 
Bacaude 1 mese fa su tio
Hai perfettamente ragione. Ogni dittatura ha applicato censure su ogni dissenso. Sai però ogni dittatura come è nata? Da gruppi ristretti che predicavano violenza e odio o anche semplicemente la negazione ai diritti di un altro gruppo umano. Sembri un ragazzo intelligente e hai ragione quando biasimi la censura. devi ancora capire però la differenza tra dissenso e istigazione all'odio e all'esclusione. Questo è il cardine del dialogo e del pensiero democratico, che non possono esistere se è concessa la libertà di offendere e impedire l'accesso ai diritti.
Bacaude 1 mese fa su tio
@Bacaude x mattiatr
Tato50 1 mese fa su tio
L'omofobia è una brutta malattia, ma non ci vuole una legge per abolirla. Basta un pochino di elasticità mentale e vivere e lasciar vivere. Chi è contro cominci a lavare i panni in casa propria prima di giudicare gli altri.
Bacaude 1 mese fa su tio
Dunque per te non va messo il bavaglio agli Imam fanatici di alcune moschee e fanno bene alcuni governi di paesi arabi a non tutelare le minoranze cristiane. Eh! C'è in ballo la libertà d'espressione. Beh, non me l'aspettavo. Ne prendo atto.
Bacaude 1 mese fa su tio
@Bacaude X Thor qui sotto
marco17 1 mese fa su tio
Che livello questi giovani UDC: non c'è limite al peggio.
Tato50 1 mese fa su tio
@marco17 Infatti, mettiamoci tutti un bavaglio e lasciamo che siano "gli ospiti" ad avere libertà d'espressione ;-(
marco17 1 mese fa su tio
@Tato50 Non scrivere cavolate in mancanza di argomenti: le leggi e il codice penale valgono per tutti, per i patrizi o sedicenti tali come per gli ospiti.
Tato50 1 mese fa su tio
@marco17 E voi se non avete nulla da fare di meglio pensate al popolo invece di tappargli la bocca. Certo le leggi valgono quasi per tutti e se viene toccata una certa Mirra bisogna togliere il reato di "traffico di esseri umani" se il tutto è commesso per pietà. Perché se era così legale ha mandato le "staffette "per vedere se il campo era libero? Non darmi lezioni di codici perché ho passato gran parte della mia vita per farli rispettare. $ocialisti con i vostri!!
ste3990 1 mese fa su tio
Per puntualizzare: nessuno, e dico NESSUNO, verrà mai punito che essere contrario al matrimonio fra persone dello stesso sesso, neppure con questa legge. Che i giovani UDC vadano a leggere il testo. C'è una differenza fra non essere d'accordo con l'omosessualità ed esercitare violenza contro le persone omosessuali. Di solito si chiama civiltà.
ste3990 1 mese fa su tio
L'omosessualità non è una scelta. L'odio non è un'opinione. Se le minoranze in Svizzera sono meglio protette questo va a beneficio dell'intera società.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@ste3990 Cos'è una minoranza? Forse una categoria ristretta di persone che riceve/percepisce odio da una presunta maggioranza? Ecco quindi che scopriamo che tutto l'alto Ticino presenta una minoranza che riceve lo stesso odio di molti stranieri dagli stessi progressisti che propongono ste cavolate. Quindi a rigor di equità tutte le minoranze di ogni sorta andrebbero tutelate, non solo in base alla religione e alla cromatura ma anche in base alla provenienze (non solo straniera). Ergo si creerebbe una lista infinita con limiti infiniti, ogni parola esistente sarebbe in qualche maniera offensiva verso una qualche minoranze. Quindi o si crea una legge discriminatoria anti discriminazioni, oppure si spera che le persone in questione acquisiscano un po' di carattere ed imparino che bisogna anche essere in grado di arrangiarsi senza sempre dover piangere dalla mamma o dal giudice di turno. E lo dico perché ci sono passato, e ne sono uscito meglio di prima.
Bacaude 1 mese fa su tio
@Mattiatr Dunque secondo te se domani un gruppo politico riuscisse a far approvare una legge che impedisce ai locarnesi di sposarsi oavere altri diritti garantiti, i suddetti locarnesi dovrebbero solo imparare a farsi "le spalle larghe" x resistere? Mah...
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Bacaude Costituzione Svizzera, Titolo secondo, Capitolo 1, Diritti fondamentali, Art. 10 Diritto alla vita e alla libertà personale. ¶ Per la libertà di espressione c'è invece l'art. 16 che protegge la libertà di opinione. Che per quanto ci siano persone deviate non va toccata.¶ Una persona va giudicata per quello che fa, non per quello che pensa, se si cominciano a limitare alcune espressioni, a chi vieta di eliminare anche quelle scomode al partito di maggioranza di turno? La società di adatta, esattamente come un ticinese non viene più picchiato in Svizzera interna (successe ai tempi che furono a mio nonno), un LGBT verrà accettato nella società (cosa a parer mio già molto attuale). Forzare la mano su alcuni temi può solo fare danni.
Thor61 1 mese fa su tio
@Mattiatr Condivido appieno i tuoi due scritti, ma ai sinistri serve una legge per poter colpire l'avversario politico di turno, poi che sia una o l'altra per loro è uguale, a loro piace mettere il bavaglio a tutti quelli che non la pensano come loro, ovviamente, nel pieno delle loro usanze/regole e cioè: Io sono io e tutti gli altri sono un ca..o. Va detto poi che parlano bene ma poi praticano (Benissimo) l'esatto contrario, leggo molto spesso articoli in cui gli unici a parlare/strillare sono sempre loro per IMPEDIRE agli altri di esprimere il proprio pensiero. L'altro giorno in TV vi erano due donne, una per la lega italiana e l'altra del PD, in 30 minuti di trasmissione, la leghista ha potuto SOLO iniziare i suoi ragionamenti perchè CONSTANTEMENTE INTERROTTA dall'esponente del PD, nelle scuole politiche del PD sarà meglio che insegnino altro invece che impedire agli altri di esprimersi perchè fa solo inca..are lo spettatore di turno e non per partito preso, ma solo per la MALEDUCAZIONE dimostarta. Saluti ;o)))
Bacaude 1 mese fa su tio
@Mattiatr un'opinione che impedisce l'esercizio di un diritto ad un altra persona non c'enttra con la libertà d'espressione. Se io votassi una legge che impedisce ai non laureati di accedere alla AVS cosa penseresti? Che si tratta di libertà d'espressione? Se ne fossi toccato tu e venisse votata? libertà d'espressione? p.s.usi le stesse argomentazioni che usava chi approvava le leggi razziali. Magari non lo sai ma è giusto che tu lo sappia.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Bacaude Una legge che impedisce l'esercizio di un diritto, quale la libertà di espressione e di parola, è una legge sbagliata. Pretendere che ogni persona abbia il sacrosanto diritto di pensare e e dire ciò che vuole, mi pare ciò che più si disti dalle dittature alla quale senza alcuna base logica mi associ. Ogni idea per quanto deviata sia, se comunicata, crea una reazione di chi la ascolta, che permette il dibattito e la risoluzione del problema. Ad ogni razzista può esser spiegato il motivo per la quale la sua credenza è malsana, ciò però non avviene con delle pene. Se tuo figlio picchiasse il compagno di scuola gli spiegheresti il problema o lo butteresti fuori dal bancone così impara a non farlo?¶ Comunque visto che io sono il fautore delle leggi razziali ti ricordo che tutte le dittature conosciute hanno visto applicato un filtro alle parole e alle informazioni. Dal non osare parlare del re Luigi, le censure del nazismo, il grande terrore di Stalin (ognuno che la pensava diversamente era una spia) ed oggi che la Cina applica un enorme filtro alle comunicazioni dei cittadini. Quindi è giusto predisporre la base legale, per limitare le parole e i pensieri che un singolo individuo può avere, oppure è meglio che la società impari a convivere con il diverso?
marco17 1 mese fa su tio
@Thor61 Che cavolo c'entra un dibattito televisivo sulla politica italiana con la questione della discriminazione degli omosessuali?
Thor61 1 mese fa su tio
@marco17 Oltre a leggere, se sicuro di aver capito il mio ragionamento??? Ne dubito altrimenti ti risparmiava sta risposta. Capisco il tuo disprezzo verso coloro che non la pensano come te, ma se ti togliessi il paraocchi e magari COMPRENDERE cosa gli altri scrivono, senza INTERPRETARE a modo tuo sarebbe meglio! PS In un simile discorso con un conoscente e presente in una chiacchierata amichevole faccia a faccia gli suggerirei di "Togliersi il letame dal cervello e di farlo respirare" invece di sparar boiate a iosa!!!
Dioneus 1 mese fa su tio
Certo che votano contro, vogliono la libertà di offendere, come già ampiamente dimostrato. In questo l'UDC è al top :)
Tato50 1 mese fa su tio
@Dioneus O forse sono stufi di essere imbavagliati e stranieri in casa nostra ? Poi ognuno è libero di pensare quello che vuole senza che ci sia una legge che lo renda attento su come si esprime. I problemi quotidiani sono altri e sull'orientamento sessuale ognuno è libero di fare come vuole, almeno per me. Se poi a altri da fastidio comincino a dare un'occhiata dentro certi muri che frequentano la Domenica mattina cantando con le mani congiunte !!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 20:32:26 | 91.208.130.87