TiPress - foto d'archivio
CANTONE
08.11.2019 - 16:000

Robbiani vuole la vignetta antinquinamento anche qui

Il granconsigliere leghista chiede «nuove pratiche di mobilità che mirino a ridurre il carico sulle infrastrutture di mobilità durante le ore di punta»

MENDRISIO - Car sharing obbligatorio e vignetta antinquinamento come a Ginevra. Sono queste in sintesi le proposte contenute nell’iniziativa parlamentare generica presentata da Massimiliano Robbiani.

Il granconsigliere leghista si ispira a quanto introdotto a Ginevra e punta a risolvere il problema del traffico, ticinese e pendolare. «Prendiamoci il rischio di far arrabbiare qualcuno - scrive -, ma a medio termine tutti ne saranno soddisfatti.

La sua richiesta è quindi di valutare l’introduzione a breve termine di: obbligo di condivisione dell’auto (se non elettrica, a idrogeno o a zero emissioni) per i pendolari, con almeno tre persone a bordo con, se non rispettato, una tassa sul CO2 equivalente al doppio del costo di una carta giornaliera per il trasporto pubblico; regolamentare e limitare le eccezioni per chi deve raggiungere un P+R; introdurre la vignetta antinquinamento come a Ginevra nei periodi di allarme smog.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 6 mesi fa su tio
Leggo "come fatto a Ginevra" ; altro bollino di diversi colori da attaccare al parabrezza per le auto inquinanti e quelle non a Fr. 5.- che ci può stare. Leggo anche che quelle inquinanti non circolano a Ginevra centro al massimo una decina di volte all'anno !!! Robbiani, vada per il bollino a quelli che vengono e vanno da sud, ma non tartassarci ancora, basta la Sommaruga ;-((
SosPettOso 6 mesi fa su tio
Bravo Robbiani, così i ticinesi che non possono permettersi di cambiare l'auto ogni anno (la maggioranza va) saranno costretti la lasciarla a casa. Oltre alle tasse di circolazione del suo caro amico Gobbi che già vanno in questa direzione (favorire chi può permettersi veicoli nuovi), ora arriva lui con la vignetta. ...e poi dicono che le ecotasse sono colpa dei verdi isterici!
Dioneus 6 mesi fa su tio
Ecco partorita l'ennesima trovata geniale del Robbiani. Lasciamo perdere va :)
GI 6 mesi fa su tio
ovvio che la vignetta costerà.....ennesimo balzello !
Pier 6 mesi fa su tio
Sarebbe interessante sapere in che misura (%) viene ridotto l'inquinamento passando da 120 km/h a 80 km/h. Inoltre se la velocità potrebbe essere ridotta solo per i veicoli pesanti e, ancora, di quanto diminuirebbero le emissioni. L'inquinamento del kerosene scaricato dagli aerei in fase di atterraggio non è forse peggio? In quest'ultimo caso, qual'è la proporzione di inquinamento? Forse fornendo dati un po' più comprensibili anche noi automobilisti tartassati potremmo farcene una ragione e, magari, accettare più di buon grado le misure restrittive! Mah ...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 00:10:01 | 91.208.130.87