Tipress (archivio)
Il PS si pone nuovamente contro il suo esponente in Governo.
CANTONE
07.11.2019 - 06:410

La riforma non va giù al PS, sarà referendum

Il comitato cantonale del partito vuole che sia il popolo ad avere l'ultima parola sul pacchetto fiscale approvato dal Gran Consiglio

BELLINZONA - Il Partito socialista si oppone alla riforma fiscale approvata lunedì scorso dal Gran Consiglio ticinese e vuole che siano i cittadini ad esprimersi.

Riunito ieri sera a Bellinzona, il comitato cantonale del PS ha deciso di sostenere il referendum sul pacchetto di misure che prevede prevede una riduzione d'imposta per le aziende, con l'aliquota sulle persone giuridiche che scenderà dall'attuale 9 per cento al 5,5 per cento nell'arco di cinque anni.  Una decisione che pone nuovamente la base del partito in opposizione al suo consigliere di Stato Manuele Bertoli.

Il lancio di un referendum era già stato evocato al termine delle discussioni parlamentari dai comunisti e dall’MPS.

Commenti
 
vulpus 1 sett fa su tio
E vorremmo mandare a Berna una rappresentante dell'estrema sinistra? Ma i ticinesi si sentirebbero in linea con questa signora? Se poi leggiamo le prese di posizione sui giornali, nella diatriba tra socialisti ed estrema sinistra c'è da rabbrividire.
Zico 1 sett fa su tio
ma come, succede anche dai socialisti. se succedeva in casa lega avremmo avuto centinaia di post sinistri!
Ecthelion 1 sett fa su tio
Vergogna! Sempre più incendiaria questa sinistra e sempre più pericolosa per l'avvenire di questo Cantone.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 07:51:45 | 91.208.130.89