50epiù
ULTIME NOTIZIE Ticino
MASSAGNO
3 min
«Ma quale polmone verde, si costruirà in modo eccessivo»
Il progetto per coprire la trincea a nord della stazione di Lugano non fa l’unanimità. E violerebbe addirittura la Legge sulla pianificazione del territorio
CAMPIONE D'ITALIA
46 min
A Campione arrivano i pirati
Altra azione di protesta nell'enclave. Dal pennone è stata rimossa la bandiera italiana, sostituita con il Jolly Roger
LOCARNO
1 ora
Un’ora di coccole con Magnum
Sabato 23 novembre il San Bernardo "terapeuta" incontra a Locarno grandi e piccini
BELLINZONA
1 ora
Una manifestazione per l'America Latina a Bellinzona
Le comunità cilena e latinoamericana in Ticino sfileranno sabato 23 novembre: «Siamo solidali con il popolo. I Diritti Umani vanno rispettati»
FOTO
TENERO-CONTRA
2 ore
Un caveau per i vini ticinesi: un po’ negozio, un po’ museo
Il nuovo progetto permette di viaggiare fra le eccellenze del territorio. Da Pedrinate salendo su, fino a Giornico
BELLINZONA
2 ore
Se la plastica serve per incenerire i rifiuti... ma anche no
Per il Municipio di Lugano il composto sintetico contribuisce a far funzionare il termovalorizzatore. Ma dall’impianto spiegano che non è così. La replica della Città che difende le scelte fatte.
LUGANO
9 ore
Tramonta il posto fisso, decolla l'interinale
I dati sono incoraggianti e il mondo del lavoro interinale è in continua espansione, tanto che fino al 20% delle persone che (ri)trovano un posto fisso vengono proposte dalle agenzie specializzate
CUGNASCO-GERRA
10 ore
È nata la nuova Associazione Anziani Cugnasco-Gerra
Eletta la presidenza e il comitato. Lo scopo? Prevenire e combattere l’emarginazione delle persone anziane
CONFINE
10 ore
Lieve terremoto avvertito in Valposchiavo
La terra ha vibrato, ma non si attendono danni
CANTONE
11 ore
Caccia sì, ma non stressiamo gli animali al gelo
Si apre la caccia tardo autunnale. Cervi, caprioli e cinghiali sono le prede. Ma con dei limiti: «Le condizioni sono estreme, bisogna evitare che gli animali disperdano le loro energie»
CANTONE
12 ore
La legge "Fogazzaro" si è arenata. Bertoli: «Il Parlamento decida»
Da febbraio la modifica della legge scolastica è in Commissione, dove si sta tentando l'operazione di unire due rapporti antitetici. Il direttore del Decs: «È un'operazione impossibile»
CANTONE
13 ore
Uccise la moglie: condannato a diciotto anni di carcere
È colpevole di assassinio il 57enne macedone comparso alle Criminali per il delitto di Ascona
CANTONE
06.11.2019 - 12:020

Gli Over50 sbottano: «Noi messi all'angolo da più di un decennio»

50epiù, un associazione che difende i disoccupati ultracinquantenni, ritiene necessaria una rendita transitoria per evitare la povertà e l'esclusione

BELLINZONA - L’UDC ticinese si scagliata contro la proposta di rendita transitoria per i disoccupati cosiddetti anziani presentata dal Consiglio federale affermando che è solo un modo per «mettere in panchina» gli over 50. Ma in realtà - come sottolinea in una nota l'associazione 50epiù che difende la categoria - gli ultracinquantenni vengono messi all’angolo già da un decennio e la rendita transitoria è un modo per evitare che queste persone si ritrovino in totale povertà solo perché le aziende li considerano a torto troppo «costosi» e «poco flessibili».

Le recenti cifre rese note dall’Iniziativa delle città parlano chiaro: nell’ultimo decennio è sensibilmente cresciuto il tasso di assistenza sociale per i lavoratori cosiddetti anziani. Si è addirittura abbassata l’età in cui i lavoratori vengono espulsi dal mondo del lavoro poiché l’aumento dei beneficiari di assistenza inizia ormai dai 45 anni. «E questo - precisano le associazioni - non è un problema solo ticinese, tocca tutta la Svizzera: spesso gli over 50 vengono sostituiti con personale più giovane, con salari inferiori, e con contratti precari. Giovani che fra qualche anno si ritroveranno con vuoti contributivi che renderanno il loro avvenire ancora più incerto».

La prima causa di disoccupazione per gli over 50 è il licenziamento e una volta perso un impiego solo una minima parte riesce a reintegrare in modo permanente il mercato del lavoro. «Molti - ricorda 50epiù - trovano solo lavoretti precari o finiscono a dover chiedere l’assistenza sociale per sopravvivere». Per aver diritto alle prestazioni assistenziali però prima devono consumare tutto quello che hanno risparmiato in una vita di lavoro e vendere la casa, se ne possiedono una. «Già oggi quindi molti ultracinquantenni si ritrovano “parcheggiati” in assistenza a dover dipendere per il resto della loro vita dagli aiuti statali, malgrado abbiano lavorato e contribuito alle assicurazioni sociali per 30 anni e più. Opporsi alla rendita transitoria non migliorerà certo la loro situazione».

La rendita transitoria - sottoposta alle stesse regole delle prestazioni complementari - permette agli over 50 espulsi dal mondo del lavoro di mantenere indipendenza e di non dover far ricorso all’assistenza per sopravvivere. Inoltre le associazioni di disoccupati ultracinquantenni hanno espressamente chiesto di permettere ai lavoratori “anziani” di rimanere iscritti agli URC e di poter beneficiare di sostegni nella ricerca di un lavoro. I lavoratori a fine carriera, contrariamente a quanto credono molte aziende, hanno ancora molto da offrire e non hanno nessuna intenzione di aspettare l’età di pensionamento «in panchina».

Per questo 50epiù, assieme ad altre associazioni per il diritto al lavoro dei disoccupati cosiddetti “anziani”, ha sostenuto la proposta di rendita transitoria a livello federale e sostiene quelle a livello cantonale, in particolare in Ticino e a Ginevra. «I costi delle proposte in realtà dipendono solo dal comportamento aziende: le se imprese continueranno a discriminare gli ultracinquantenni saranno alti, se invece saranno disposte a darci una possibilità di lavorare saranno molto ridotti. Per il momento il “Sostegno all’assunzione di disoccupati età superiore ai 55 anni”, introdotto in Ticino nel 2016, non ha suscitato l’interesse delle imprese: nel 2016 solo 25 imprese hanno richiesto questo aiuti, nel 2017 25 e nel 2018 29. Le misure incitative non funzionano se i pregiudizi delle aziende rimangono invariati».

Commenti
 
volabas 2 sett fa su tio
Chiedete la soluzione ai giovani liblab che vogliono portare l'eta' pensionabile a 67 anni, i fenomeni.
cacos 2 sett fa su tio
non capisco allora la proposta di portare AVS a 66 anni se gia dai 45 siamo fuori dal mondo del lavoro
Bandito976 2 sett fa su tio
Oltre agli over 50, bisogna investire di più sul cittadino, in fin dei conti è quest’ultimo che fa girare l’economia.
occhiaperti 2 sett fa su tio
Non è possibile di soddisfare le domande di questo gruppo: Perché? Chi governa le finance del cantone usa ogni surplus per fare regali a suoi elettori e loro sono già pieno fino alla gola e di più. E i rappresentanti nel governo che si danno un color sociale, tanto che loro stessi si mettono una bella fetta nella propria tasca preferiscono di tacere... Sbaglio?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 08:14:33 | 91.208.130.87