Ti Press
CANTONE
20.10.2019 - 20:020
Aggiornamento : 21:30

Battista Ghiggia lascia la politica

Il candidato della Lega dei Ticinesi agli Stati, evidentemente deluso dall'esito delle urne odierno, rinuncia al ballottaggio e annuncia che la sua attività politica è conclusa

LUGANO - Battista Ghiggia non sarà della partita al ballottaggio che designerà i due consiglieri agli Stati ticinesi per la prossima legislatura. Una scelta ipotizzabile visto l'accordo iniziale fra UDC e Lega e considerato lo scarto di voti che lo separa dal candidato democentrista Marco Chiesa. Ciò che però forse sorprende è la decisione di mettere definitivamente fine alla sua attività politica.

Ad annunciarlo è lo stesso Ghiggia sulla propria pagina Facebook. «La battaglia è stata lunga e combattuta, ed oggi siamo giunti al termine, chiaramente non si può essere soddisfatti per il risultato raggiunto», debutta il candidato leghista, complimentandosi con gli eletti al Nazionale e con i candidati al Consiglio degli Stati che parteciperanno al ballottaggio.

È però evidente per Ghiggia «che tante cose non hanno funzionato» e quindi la sua attività politica si chiude qui: «Ho un cassetto pieno di progetti e da domani mi occuperò di realizzarli», conclude, ringraziando chi lo ha sostenuto «con impegno e lealtà».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 06:00:02 | 91.208.130.85