Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
33 min
Cyber Sicuro, ecco la piattaforma contro gli attacchi informatici
Il Cantone lancia una campagna di prevenzione contro le minacce sul web in tre ambiti: economia, scuola e istituzioni
VIDEO
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
1300 bambini vanno a scuola a piedi
Secondo un'immaginaria staffetta, con Pedibus hanno percorso tanti chilometri da fare il giro del mondo sette volte
LUGANO
2 ore
Parcheggi a Gandria, il Municipio si prende due mesi di prova
I firmatari della petizione esprimono preoccupazione per i commercianti
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Cifre da record per BPS
Utile da quasi 17 milioni di franchi per il 2019. Risultati importanti con cui entrare nel 25° anno di fondazione
FOTO
BALERNA
4 ore
A Balerna è iniziato il regno Sgüra
Consegnate le chiavi ai regnanti: la festa durerà fino a mercoledì 26 febbraio
LOCARNO
5 ore
Azzannata dai social
I suoi dati personali condivisi in alcuni gruppi destinati all'aiuto/adozione di cani. Lei ora ha sporto denuncia
LUGANO
6 ore
Il passaporto svizzero piace ai russi. Meno agli italiani
Nuovi dati rivelano da quali nazioni provengono coloro che chiedono maggiormente la nazionalità svizzera.
ASCONA
7 ore
La leggenda su Hesse ad Ascona
Il Municipio rassicura sul fatto che non ci sono licenze edilizie per demolire l'abitazione.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
13 ore
Due intrusi d'eccezione invadono il Rabadan
È delirio totale durante la prima serata di carnevale. Le mascotte di Tio/ 20Minuti tra la gente. Ecco il video
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
Le chiavi in mano al re: parte il Rabadan
Via alla 157esima edizione del carnevale principe della Svizzera italiana. Show col sindaco Branda
FOTO
BELLINZONA
17 ore
Principio d'incendio alla libreria Taborelli
I pompieri, giunti sul posto, hanno subito riportato la situazione alla normalità
CANTONE
10.10.2019 - 11:530
Aggiornamento : 12:33

L'Mps tira le orecchie a Helvetia

Aut-aut a cinquanta consulenti: il partito accusa la compagnia assicurativa di «dumping salariale e sociale»

LUGANO - È polemica sul caso di una cinquantina di consulenti messi con le spalle al muro da Helvetia. Costretti a scegliere tra un nuovo contratto "capestro", e il licenziamento. Oggi a prendere posizione sulla vicenda - riferita nei giorni scorsi da tio/20minuti - è l'Mps, che in una nota ha parlato di «un caso chiaro di dumping salariale». E annuncia il lancio di un'iniziativa popolare a sostegno dei diritti dei lavori, settimana prossima. 

La presa di posizione: 

«Negli stessi giorni in cui a Lugano si celebrava il processo Consonni, un triste esempio di abusi salariali nei confronti dei lavoratori, ecco che viene annunciata una vera e propria operazione di dumping salariale e sociale effettuata dalla compagnia di assicurazione Helvetia nei confronti di una cinquantina di propri consulenti attivi in Ticino (assicurazione alla cui testa, nel nostro cantone, figura Michele Morisoli, l’”uomo cerca” del PLRT…)

La scelta proposta ai dipendenti è tra l’adesione ad una modifica verso il basso delle condizioni salariali (con l’introduzione di assurde ed illegali clausole retroattive) o la perdita del posto di lavoro: mai una illustrazione di cosa sia il dumping salariale è stata più chiara.

Alla base di tutto questo vi è certo la concorrenza sempre più esasperata nel settore assicurativo: una concorrenza che tuttavia ha come motore principale la volontà di chi dirige le aziende di mantenere o aumentare il tasso di redditività del capitale investito, attraverso un aumento dei profitti che, evidentemente, va a scapito delle remunerazioni dei salariati.

A conferma di questo basterà ricordare che Helvetia è una delle compagnie assicurative più remunerative: nel solo 2018 ha generato un utile di quasi mezzo miliardo (431 milioni). La sua quotazione in borsa negli ultimi anni, proprio in seguito ai profitti conseguiti incessantemente, ha subito un incremento cospicuo a tal punto da necessitare uno “splitting” del valore delle azioni (5 nuove azioni per una vecchia). Significativo, malgrado questo elemento appena ricordato, l’aumento del dividendo per il 2018, passato da 1 franco per azione a 24 franchi.

Questi attacchi contro le condizioni di salario e di lavoro avvengono per due ragioni.

Da un lato perché il settore terziario soffre di una mancanza cronica di una presenza sindacale in grado di assicurare un minimo di protezione e di mobilitazione dei salariati.

Dall’altro la latitanza degli organismi pubblici (ispettorato del lavoro) di controllo e monitoraggio del mercato del lavoro. Gli strumenti e le forze a disposizione per un controllo serio del mercato del lavoro sono nettamente insufficienti.

Ed è in questo contesto che il mercato del lavoro in Ticino da tempo oramai è diventato un mercato selvaggio, nel quale vige la legge del più forte a scapito dei diritti di chi lavora, aprendo le porte a soprusi evidenti (come testimonia la vicenda Helvetia), mettendo con le spalle al muro lavoratori che non hanno strumenti di difesa.

Il caso in questione (così come altre vicende che ormai quasi quotidianamente ci segnalano il degrado delle condizioni di lavoro dei salariati e della salariate in questo cantone) necessita , oltre alla necessità di un rilancio dell’azione di difesa sui luoghi di lavoro, anche proposte per rafforzare il controllo del mercato del lavoro e delle condizioni di salario e di lavoro.

Proprio perché cosciente di questa situazione, che negli ultimi anni non ha cessato di denunciare e di combattere, l’MPS lancerà la prossima settimana un’iniziativa popolare denominata “Rispetto per i diritti di chi lavora. Combattiamo il dumping salariale e sociale”. Un’iniziativa che vuole rafforzare in modo decisivo il controllo del mercato del lavoro e delle condizioni salariali offerte ai lavoratori e alle lavoratrici: un passo fondamentale nella lotta contro il dumping salariale e sociale».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-21 13:59:53 | 91.208.130.87