TiPress - foto d'archivio
CANTONE
19.09.2019 - 15:190

Un'iniziativa per semplificare la legge sulle commesse pubbliche

«Oltre che snellire le procedure, farà risparmiare parecchi soldi annui al Cantone e velocizzerà gli investimenti»

BELLINZONA - «Le attribuzioni delle commesse possono venire influenzate dai tecnici specialistici che tramite la preparazione dei capitolati mettono i “paletti” giusti per far vincere i concorsi a chi ritengono meritevoli loro». Ne sono convinti i firmatari dell’iniziativa legislativa elaborata che chiede la semplificazione della legge sulle commesse pubbliche.

«Tanta carta, tanti ricorsi, tanti controlli» rappresentano «risorse che non giustificano il fine e le buone intenzioni del legislatore sono state annacquate da procedure inutili».

Al Consiglio di Stato viene chiesto quindi di modificare la Legge sulle commesse pubbliche. «Gli Enti pubblici devono essere sensibilizzati e resi responsabili, non con l’imposizione di procedure complicate ma dando loro la consapevolezza e la responsabilità verso i propri cittadini per i soldi pubblici che spendono. Unica imposizione sensata sta nel fatto di spendere i soldi dei propri cittadini in Svizzera con la procedura che ritengono più adatta in base alla commessa pubblica da deliberare». Nuove regole che «saranno applicabili solo per le commesse pubbliche che non raggiungono le soglie imposte dal CIAP, mentre per gli importi superiori valgono le regole attuali». Ogni Ente assoggettato «potrà poi comunque regolamentare ogni suo nuovo concorso a dipendenza della prestazione richiesta, ma non è più vincolato da una legge superiore». E ancora: «Formazione apprendisti, responsabilità sociale e quant’altro potranno ancora essere contemplate nei concorsi, ma non imposti dall’alto».

Secondo Fabio Badasci e cofirmatari «questa modifica legislativa, oltre che snellire le procedure per gli Enti che lo vorranno fare, farà risparmiare parecchi soldi annui al Cantone e velocizzerà gli investimenti potendo così rispettare i piani di investimento quadriennali senza avere sempre ritardi e ricorsi».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-28 07:31:54 | 91.208.130.89