ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
22 min
«È necessario attenuare il cambiamento climatico»
CANTONE
28 min
Girardi fa istanza alla Corte d'appello: «Nel mio iPhone 5 c'è la prova »
CANTONE
55 min
Donne nelle istituzioni: «Come intende agire il Governo?»
CANTONE
1 ora
Meno automobilisti in odore di cannabis dal medico del traffico
LUGANO
9 ore
Con un cestino distrugge il parabrezza di un'auto
LUGANO
10 ore
In manette un ex direttore di banca
CONFINE
11 ore
Truffa ai danni di una malata di cancro, Proto a processo
CANTONE
11 ore
Veicolo contromano sull'A2
CANTONE
12 ore
Il rapporto dell’analisi dell’acqua? «Tendenzioso. Vuole solo creare allarmismo»
CANTONE
12 ore
Rivista Corner, un nuovo angolo di sport in Ticino
CANTONE
13 ore
A2-A13: Claudio Zali incontra l'USTRA
CANTONE
14 ore
Si voterà sulla legittima difesa
CANTONE
14 ore
Un giudice in più per il Tribunale penale cantonale
LUGANO
14 ore
«Già 3'000 firme per l'aeroporto»
LUGANO
14 ore
Barzaghi con i molinari: «Ha cantato anche lei “Borradori a testa in giù”?»
CANTONE
11.09.2019 - 08:470
Aggiornamento : 09:04

Protezione dei bambini contro la violenza e gli abusi sessuali: «si fa abbastanza?»

Sabrina Gendotti ha interrogato il Consiglio di Stato: «I finanziamenti cantonali sono sufficienti o devono essere potenziati?»

BELLINZONA - «L’impegno finanziario del Cantone nel settore della protezione dei bambini contro la violenza e gli abusi sessuali è considerato sufficiente oppure dovrà essere potenziato?». Questa e altre domande sono contenute nell’interrogazione inoltrata da Sabrina Gendotti al Consiglio di Stato.

Le misure di protezione dei bambini contro la violenza e gli abusi sessuali sono previste a livello mondiale dalla convenzione delle Nazioni Unite relativa ai diritti del bambino, cosiddetta convenzione di Lanzarote. Per la Svizzera questa convenzione è entrata in vigore il 1. luglio 2014, ricorda Sabrina Gendotti.

«In vista della terza presentazione del rapporto svizzero di messa in opera della convenzione di Lanzarotte, le 50 organizzazioni professionali appartenenti alla cosiddetta Rete svizzera diritti del bambino ha appena allestito un elenco di raccomandazioni all’intenzione delle autorità della Confederazione e dei Cantoni. Fra queste numerose raccomandazioni è prioritaria quella che prevede un approccio integrato a questa problematica da parte di tutti i settori interessati. Inoltre, è prevista una costante procedura di verifica dell’efficacia delle misure in corso. Da parte sua, l’organizzazione mondiale della salute sta diffondendo un catalogo di raccomandazioni intitolato INSPIRE nel quale presenta sette strategie per sradicare la violenza contro i bambini, Questo catalogo è accompagnato da una guida intitolata “prevenire il maltrattamento dei bambini” allestita con l’assistenza della Società internazionale per la prevenzione degli abusi sui bambini (ISPCAN)».

Ecco le altre domande inoltrate al Consiglio di Stato:

  • In considerazione del notorio incremento dei casi di violenza sui bambini e degli abusi sessuali quali sono le misure previste dal Consiglio di Stato per garantire anche nel Cantone Ticino la messa in opera delle numerose raccomandazioni suddette?
  • Verrà varato un programma cantonale integrato di protezione dell’infanzia contro la violenza e gli abusi sessuali comprensivo anche della collaborazione con enti privati professionalmente qualificati?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 07:43:37 | 91.208.130.85