Keystone (archivio)
La Polizia cantonale ha ricevuto segnalazioni di malviventi che cercano di reclutare persone tramite piattaforme online con lo scopo di utilizzare i loro conti bancari per trasferire denaro ottenuto in modo illecito.
CANTONE
09.09.2019 - 15:140
Aggiornamento : 17:19

Guadagni facili: «Gli URC lasciano i disoccupati in mano ai criminali?»

Un'interrogazione dell'MPS chiede al Consiglio di Stato di fare chiarezza sui controlli effettuati sugli annunci contenuti nella Job-Room della SECO

BELLINZONA - Le offerte allettanti di lavoro possono nascondere insidie. L’allarme è stato lanciato questa mattina dalla Polizia cantonale, che ha invitato a valutare con prudenza le opportunità di guadagno facile. Annunci che «vengono riportati anche nella Job-Room del sito ufficiale della SECO» scrive oggi il Movimento per il socialismo, che ha interrogato il Consiglio di Stato sui controlli che vengono effettuati sugli annunci e su eventuali segnalazioni ricevute.

«Contrariamente a quanto afferma la polizia, le retribuzioni proposte non sono così allettanti: 2'400 franchi per una persona singola al mese e 3'000 per un’azienda. Si tratta di un lavoro amministrativo svolto a domicilio in ambito di elaborazione dei dati che non sembra diverso da molti altri lavori offerti dalla gig economy», spiegano Arigoni, Lepori e Pronzini citando un esempio concreto reperito sul portale. «L’impresa che figura sull’annuncio esiste veramente (vittima di “furto di identità”), quindi difficile immaginarsi che si tratti di un raggiro».

E non sono le uniche problematiche. In particolare, ricorda l’MPS, la Legge sull'assicurazione contro la disoccupazione (LADI) obbliga i disoccupati iscritti ad accettare qualsiasi occupazione e che in nessun caso considera inadeguato un lavoro tramite piattaforma internet. « Non è difficile immaginare che molti disoccupati abbiano risposto all’annuncio e che, non conoscendo le norme antiriciclaggio, non si siano messi in allarme visto che l’annuncio era sul sito della SECO. Quel che è peggio è che ora le persone raggirate rischiano di essere accusate di riciclaggio di denaro per aver accettato un impiego pubblicato sul sito ufficiale che sono obbligate a consultare».

Le domande dell'interrogazione

  1. Quali controlli vengono operati sugli annunci pubblicati sulla Job-Room del sito lavoro.swiss?
  2. Gli URC hanno ricevuto segnalazioni di annunci sospetti?
  3. Gli URC hanno messo in guardia i disoccupati che sul sito ufficiale della SECO potrebbero esserci annunci pericolosi?
  4. Gli URC hanno ricevuto segnalazioni di salari o condizioni di lavoro inadeguati correlati agli annunci di lavoro pubblicati nelle Job-Room?
  5. Le raccomandazioni della polizia non dovrebbero essere applicate in primo luogo dagli URC?
  6. Quanti sono i posti vacanti segnalati? Quanti nel ramo della ristorazione e quanti nell’edilizia?
1 sett fa Occhio alle proposte online di lavoro troppo allettanti
Commenti
 
Massimo D'Onofrio 1 sett fa su fb
Ma chi si stupisce di questo? Malandazzo italico importato grazie alla Libera Circolazione.
Maria Castelluzzo 1 sett fa su fb
👏👏👏👏👏👏👏 inutili
vulpus 1 sett fa su tio
Questi URC non hanno mai brillato per efficienza e dinamismo . Ora sembrano proprio allo sbando. Quanti disoccupati hanno trovato un impiego grazie agli URC? ( E questo pensando ai disoccupati indigeni, non ai frontalieri, naturalmente, che sembra attingano a piene mani a questi posti)
Giancarlo Fusco 1 sett fa su fb
Nulla di nuovo... Massimiliamo Sciava con Rosanna Cusini riuscivano a far di meglio con la creazione di falsi siti, pubblicita, società...e ci son caduti pure i sindacati con la fornitura di lavoro a credoto di imposta....😎👍
Roberto Giannazzo 1 sett fa su fb
URC, sono tutti mantenuti e non servono ad un cazzo‼Anzi se ti possono mettere i bastoni tra le ruote e perché sono stati addestrati a questo.
Corri 1 sett fa su tio
La soluzione è cambiare totalmente a l’inverso il lavoro dell’ URC, basta con questo sistema. Loro (urc) cercano i datori che hanno bisogno di manodopera ovviamente controllati, le persone alla ricerca di un impiego, si inscrivano nel data base, poi il datore convoca 3 candidati se ne vuole una e seleziona la persona idonea.
Katia Claire 1 sett fa su fb
Togliete di mezzo l’ URC ! non è di nessuna utilità per chi cerca lavoro!
Arti Korita 1 sett fa su fb
Katia Claire giusto !!👍🏻👍🏻👍🏻
miba 1 sett fa su tio
Il mercato del lavoro in Ticino è ormai conosciuto anche dai paracarri... Grazie Pronzini e soci che volete la botte piena e la moglie ubriaca! Certo che serve molto aprire porte e finestre a tutti e poi prendere per il c..lo tutti con la pagliacciata dei salari minimi!!
Luigi Gitto 1 sett fa su fb
Se qualcuno ha bisogno testimonianze sono a disposizione.....
Ul Cunili 1 sett fa su tio
URC? Inesistente, Governo? Inesistente. Ticino? Per il lavoro: quarto mondo. Se sei disoccupato da diverso tempo e non hai più entrate, accetti anche questo, poi non é una novità. Già negli anni 90 quando ero in Australia cercavano persone con conti correnti in CH per spostare denaro....
Igor Rigotti 1 sett fa su fb
I veri criminali sono a Bellinzona e a Berna .... Sono loro che mettono la popolazione in ginocchio preoccupandosi solo dei loro interessi e fottendosene di quelli della popolazione.....
Cristina Botta 1 sett fa su fb
Sono obbligate a consultare? Con la frusta?
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Poi la destra e i liberali non vogliono l'obbligo di segnalare i posti vacanti agli URC, ma per questi annunci invece va benissimo. 😅
Cristina Botta 1 sett fa su fb
Hai capito tutto come sempre.
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Non ho capito, ho letto... Punto.
Dani Pons 1 sett fa su fb
Andrea Weber appunto non hai capito ma ti permetti di scrivere cagate come al solito..... X ora alcune categorie hanno già l’obbligo di segnalare i posti vacanti e tutte le altre seguiranno. Il dipartimento è quello di Vitta,e non è che mi stia simpatico più di quel tanto,ma visto che spari a zero su destra e liberali mi sembrava doveroso informarti. La prossima volta informati meglio va....
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Che gentile, di base liberali e udc sono contrari a segnalare i posti vacanti agli URC, io parlo a livello nazionale, non del Ticino, informati meglio.
Aki Gozzi 1 sett fa su fb
Uno stipendio fisso base minimo e 500 fr ad ogni posto di lavoro trovato ad un disoccupato incentiverebbe a lavorare meglio sulle persone, e forse a collocare più persone nel mondo del lavoro.
Mariano Farfi 1 sett fa su fb
Proposta interessante
Ivo Quadroni 1 sett fa su fb
Aki Gozzi idea molto interessante, purtroppo dubito che possa venir accolta. Prima di tutto per i sindacati e la sinistra, che lo vedrebbero come un tentativo di introdurre un sistema meritocratico in seno all'amministrazione pubblica, già affossato in passato.. poi magari un salario base più alto (sicurezza per il dipendente) anche in ragione del tempo non produttivo per la burocrazie e carte varie del lavoro. Chissà se altri concordano o possa ispirare qualche politico..
klich69 1 sett fa su tio
I residenti si trovano tra l’incudine e Il martello oltretutto umiliati e declassati. Basta non VOTARE mai più.
roma 1 sett fa su tio
@klich69 ...concordo! Andassimo almeno a votare per dei politici che vogliono andare sulle barricate (che in Ticino servirebbero più che mai) ma invece vogliono essere votati solo per andare a Berna a farsi gli affari loro seduti su di un comodo "cadreghino".
MrBlack 1 sett fa su tio
@roma Purtroppo questa è la realtà...e c è di peggio visto che c è chi vuole essere eletto perché gli fa comodo che qui i salari siano da fame. Vedi Regazzi ed i suoi allegri comari ...
Arti Korita 1 sett fa su fb
Perché ? Esiste URC ?🤔🤔
Alessandro Milani 1 sett fa su fb
La realtà è ben peggiore....in ticino siamo alla canna del gas!cosi come è concepito gli urc nn servono piu a nn.....
Mariano Farfi 1 sett fa su fb
Si trovano un posto di lavoro fisso ai collocatori
GI 1 sett fa su tio
non è una gran novità.....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 16:11:24 | 91.208.130.89