Tio / Davide Giordano
L'ex macello di Lugano.
LUGANO
03.09.2019 - 17:260

«L'autogestione deve avere diritto di cittadinanza»

Il PS luganese rilancia la questione e invita autorità e molinari ad un dialogo «costruttivo e rispettoso»

LUGANO - L’autogestione «deve avere uno spazio a Lugano». A ribadirlo oggi è Raoul Ghisletta che rilancia la questione invitando al «dialogo costruttivo e rispettoso» tra l’Autorità comunale e i “molinari”, evitando «uno scontro estremamente dannoso per la Città e per la sua aspirazione all’apertura e accoglienza».

«Per il PS è fondamentale che a Lugano possano esistere attività culturali, concerti e manifestazioni indipendenti dalla programmazione della Città, alternative ad altre offerte, aperte a tutta la popolazione e con prezzi attenti alle fasce meno abbienti», scrive in una presa di posizione il consigliere comunale del gruppo socialista. Gruppo che lo scorso maggio - a seguito del voto contro l’autogestione da parte della maggioranza del Legislativo - aveva proposto di includere l'autogestione nel futuro stabile rinnovato dell’ex Macello, che sarà realizzato tra 5-6 anni.

Il prossimo 14 settembre è prevista una manifestazione in favore dell'autogestione. E proprio in vista di quella data il PS luganese ribadisce che questa «deve avere diritto di cittadinanza» in una realtà urbana come Lugano.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 01:04:19 | 91.208.130.87