Ti-Press
CANTONE
30.08.2019 - 08:160

L’MPS è soddisfatto e guarda alle elezioni comunali del 2020

Il Movimento proporrà al POP e agli indipendenti interessati di ripetere la prima esperienza a Bellinzona e di estenderla anche ad altri tra i principali centri del Cantone

BELLINZONA - Riunito in assemblea, il Movimento per il socialismo  ha sottoposto a una valutazione di fondo la prima esperienza di partecipazione istituzionale a livello comunale, avviata con la presentazione della lista MPS-POP-Indipendenti, in occasione delle elezioni comunali della nuova città di Bellinzona. Giudicato positivo il bilancio, l’MPS proporrà al POP e agli indipendenti interessati, in occasione delle prossime elezioni comunali della primavera 2020, di ripetere l’esperienza
a Bellinzona e di estenderla anche ad altri tra i principali centri del Cantone.

«Su diversi temi - è stato dichiarato - l’MPS (e la lista a livello istituzionale) ha mostrato di saper sviluppare, coerentemente con l’impostazione difesa al momento della presentazione della lista, un’opposizione di sinistra e di classe al Municipio e alla sua politica condotta di comune accordo dalle maggiori forze politiche e da coloro che, a titolo diverso, ne hanno favorito l’elezione (pensiamo ai Verdi nel caso dell’elezione dei Municipali del PS)».

Il gruppo ha elencato quali sono stati i temi principali sui quali è stata fatta sentire maggiormente la voce: «La contestazione dei privilegi nella remunerazione dei municipali (con il referendum vittorioso), la difesa dell’Officina, la richiesta di una politica diversa in materia di servizi sociali e formativi (donne, mense scolastiche, doposcuola), l’opposizione alla privatizzazione di AMB, l’opposizione alla politica nei confronti del personale della città (dal nuovo ROD alla nuova regolamentazione in materia di trattamenti pensionistici)».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Andrea Giuliano 11 mesi fa su fb
Ma perché Dio ha creato i socialisti? Perché ci vuole così male?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:52:19 | 91.208.130.89