AGNO
22.08.2019 - 18:440

Aeroporto, PPD: «Calma e gesso»

Per la sezione luganese del partito è il momento «di mantenere la calma e ragionare con la testa»

AGNO - «Imbarazzante». È con questo aggettivo che la sezione PPD e GG Lugano hanno utilizzato per descrivere la situazione attuale dell’aeroporto di Lugano-Agno. «Un giorno il Sindaco parla di dimissione, mentre il giorno dopo il Cantone afferma che lo scalo è strategico per il Ticino» si legge nel comunicato. 

Per il PPD luganese ora è il momento di mantenere la calma e ragionare con la testa. «Tocca al Municipio (in collaborazione con il CdA e con la direzione dello scalo) dare delle risposte ai problemi emersi». E le risposte devono essere «convincenti, dato che non avrebbe alcun senso buttare soldi dei contribuenti in un pozzo senza fondo». 

Per il PPD va dunque aggiornato in tempi brevi il messaggio sul risanamento finanziario della società che gestisce l’aeroporto. «Ci aspettiamo inoltre dal Municipio un’azione decisa nei confronti di Swiss, affinché il volo su Zurigo abbia un orizzonte temporale ben oltre il 2020 e il collegamento con Ginevra non resti una promessa vacua: questi due voli di linea sono infatti elementi essenziali del piano di rilancio indicato nel messaggio municipale».

1 mese fa La chiusura dell'aeroporto? «Avrebbe conseguenze drammatiche»
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 22:14:01 | 91.208.130.86