Tipress (archivio)
Fra le domande, Robbiani chiede quanti siano attualmente i frontalieri impiegati presso l'OSC.
MENDRISIO
10.08.2019 - 15:590

Robbiani contro l'OSC: «Prima i nostri o prima i frontalieri?»

Il deputato interroga il Consiglio di Stato in merito alla nomina ad interim di Simona Rossa

MENDRISIO - Presso l’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale (OSC) «non si è evidentemente recepito il voto popolare “prima i nostri”». A sostenerlo oggi è Massimiliano Robbiani, che interroga il Consiglio di Stato in merito alla nomina ad interim come direttrice delle cure di Simona Rossa, scelta «in attesa che la politica decida» chi sarà il successore di Fiorenzo Bianchi.

«Come mai si è deciso, seppure ad interim, di scegliere una frontaliera come responsabile delle cure all’OSC, dopo il pensionamento di Fiorenzo Bianchi?» chiede il deputato leghista, che vuole inoltre conoscere il numero di candidati al concorso - e quanti, fra di essi, i frontalieri - e quando sarà nominato il nuovo direttore delle cure.

Le domande dell'interrogazione

  1. Come mai si è deciso, seppure ad interim, di scegliere una frontaliera come responsabile delle cure all’OSC, dopo il pensionamento di Fiorenzo Bianchi?
  2. Quando sarà nominato il nuovo Direttore delle cure?
  3. In quanti hanno fatto concorso? Quanti di questi sono frontalieri?
  4. L’OSC mette in pratica il volere popolare, ovvero, in primis l’assunzione dei residenti? (Prima i nostri)
  5. Attualmente quanti sono i dipendenti in organico all’OSC? Quanti di questi sono frontalieri?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 03:20:43 | 91.208.130.87