Lettore 20 Minuten
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
7 ore
Congedo paternità, libertà di adesione per i membri dell'Udc
Il comitato cantonale dei democentristi si è riunito oggi per la prima volta dopo il successo delle elezioni federali
CANTONE
9 ore
«Dobbiamo aggiornare la cartina», ma attenzione... è un contratto
Torna la modalità di vendita telefonica scorretta che ti fa sottoscrivere un servizio in abbonamento senza che te ne renda conto
CANTONE
10 ore
Mortale di Sigirino, per l'accusa è omicidio intenzionale
L'uomo che provocò il decesso di uno scooterista 36enne comparirà davanti alle Assise criminali
CANTONE
12 ore
Promuovere la comprensione reciproca e la pace
I ragazzi della scuola Sant’Anna di Lugano hanno preso parte al concorso promosso dal Lions Club Lugano
GAMBAROGNO
12 ore
Casa per anziani Cinque Fonti: dopo tre mesi via il direttore
Bocche cucite sulle ragioni della scelta. L'uomo avrebbe ricevuto una disdetta ordinaria. Alla base dovrebbe esserci una nuova strategia
CANTONE
12 ore
Controlli della velocità in cinque distretti
La prossima settimana i distretti di Blenio, Riviera e Vallemaggia saranno risparmiati da radar
LUGANO
12 ore
Sussidio di centomila franchi per San Giorgio che si sgretola
Il Municipio è pronto ad aiutare finanziariamente il Consiglio parrocchiale di Castagnola, ma traccia anche una radiografia preoccupante sullo stato dell’edificio sacro
CANTONE
12 ore
Non chiamateli "vecchi", ora c'è un sito Internet a loro dedicato
Lanciato questa settimana www.65piu.ch. Il fondatore: «Enti e associazioni riuniti su un'unica piattaforma per aiutare over65 e familiari»
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
Patricia Danzi nuova direttrice dello sviluppo e della cooperazione
È stata nominata oggi dal Consiglio federale al posto di Manuel Sager. Cassis: «Si è dimostrata la candidata migliore al termine di un lungo percorso di selezione»
Attualità
14 ore
In diretta giorno e notte per i bambini in difficoltà
Anche quest'anno Radio Ticino partecipa alla raccolta benefica Ogni Centesimo Conta, e per l'occasione lavorerà 24 ore su 24
CANTONE / BERNA
15 ore
Negozi: in un anno sono 72 in meno
Commercio al dettaglio in fase di contrazione. In Ticino il dato era in controtendenza, ma non quest'anno
CANTONE / SVIZZERA
15 ore
Trapasso di comando nel Battaglione fanteria di montagna 30
Il tenente colonnello Maurizio Padè ha passato il testimone al maggiore Luca Stirnimann
BELLINZONA
15 ore
Guardate cosa hanno “nascosto” nelle cantine dell’ex convento
A Monte Carasso, oltre 400 presepi provenienti da ogni parte del mondo. Uno scenario suggestivo immortalato in video. La coordinatrice Maria Elena Guidotti: «Qui ci sono piccoli “gioielli”»
CANTONE
15 ore
Eroina nello zaino, arrestato un 22enne
Il giovane è sospettato di aver spacciato un importante quantitativo di droga a consumatori locali
FOTO
LUGANO
16 ore
Si inaugura la nuova sede del MASI
Chiusa per lavori di ristrutturazione nel 2016, riapre al pubblico con due giornate di porte aperte e un allestimento composto da opere significative della collezione
LUGANO
17 ore
Non è una città per ciclisti. Il Municipio faccia qualcosa 
L’interrogazione: «Lugano sia maggiormente attenta alle esigenze di ciclisti e pedoni»
CANTONE
17 ore
Studiare bene? Molte volte è anche questione di metodo
Sono aperte le iscrizioni ai corsi sulle tecniche di apprendimento che Pro Juventute propone ai ragazzi di scuola media
CANTONE
17 ore
C'è poca luce: rifletti e fatti vedere sulla strada
Il rischio di incidente per gli utenti più vulnerabili aumenta del 60% nei mesi da novembre a febbraio
FOTO E VIDEO
CANTONE / ALBANIA
17 ore
I terremotati ringraziano i ticinesi
Ecco dove sono finiti i beni che avete donato con generosità dopo l'appello su Tio. «Grazie di cuore a tutti»
CANTONE
08.08.2019 - 15:360

«Si faccia chiarezza sull'incidente mortale del Susten»

La Gioventù Comunista attacca l'esercito per la morte di una recluta: «Queste sono notizie gravi che mostrano l'insensatezza del servizio militare»

BELLINZONA - La Gioventù Comunista da una parte porge «le sue condoglianze alla famiglia e agli amici» della recluta scomparsa ieri nell’incidente avvenuto durante un addestramento sul lato bernese della strada sul Passo del Susten. Dall'altra attacca l'esercito: «Queste sono notizie gravi che mostrano l'insensatezza del servizio militare».

I giovani comunisti si aspettano che la giustizia militare (che non è comunque indipendente) indaghi ora sulle «vere» cause dell’incidente. «Non è infatti un mistero - precisano in una nota - che nelle caserme svizzere le condizioni di stress a cui sono sottoposte costantemente le reclute e soprattutto le privazioni di sonno continue sono la normalità e costituiscono un rischio». 

«Già nel 2014 - ricorda ancora Gioventù Comunista - una recluta perse la vita sull’autostrada all’altezza di Airolo mentre era alla guida di un autocarro militare, precipitando dal viadotto. A seguito di quell’evento, una successiva e coraggiosa confessione di una recluta aveva rivelato che i militi sono regolarmente obbligati a falsificare i certificati delle ore di riposo, gonfiandoli, e invece dichiarare delle ore di guida inferiori a quelle reali. Queste condizioni sono inaccettabili e purtroppo ne vediamo le tragiche conseguenze».

Commenti
 
Lokal1 4 mesi fa su tio
Giovani comunisti.....un giorno mi piacerebbe postare un video di una vostra sede davanti a casa mia, ci si ammazzerebbe dalle risate/desolazione nel vedere certe scene e sentire certi discorsi profondi.....del lavoro voi non ne avete mai sentito parlare mi sa! I veri comunisti non li avete solo fatti rivoltare nella tomba! Proprio son li che girano come dinamo!!
matteo2006 4 mesi fa su tio
Disgustoso è morto un ragazzo e si attacca l'esercito. Qualcuno si è chiesto che pensiero aveva questo ragazzo? non sono tutti anti militaristi finti buonisti che lanciano le pietre in piazza. Rispetto è anche saper stare zitti al momento opportuno. Ore di guida certo, sul lavoro va rispettato, e militare non fa eccezione, ma dico quanti di quelli che si lamentano hanno viaggiato in auto per ore e ore per andare in vacanza e senza nessun controllo? Le regole vanno rispettate e ci sono anche regole di buon senso che andrebbero rispettate.
Lokal1 4 mesi fa su tio
@matteo2006 Ottimo commento, aggiungerei, quanti di questi giovani comunisti hanno fatto il militare
Tato50 4 mesi fa su tio
@matteo2006 Tirano conclusioni senza sapere cosa sia realmente accaduto e la cosa più schifosa è che vogliono fare passare le loro idee utilizzando la morte di un giovane. Vanno a mettere il naso su come fare chiarezza come se chi lo fa per mestiere ha bisogno dei loro consigli. Si occupino del Canton Ticino che di lavoro da fare non ne manca. I morti, giovani o meno, in incidenti stradali sono disgrazie identiche che colpiscono i propri cari senza nessuna distinzione. Se fosse stato un padre di famiglia qualunque, vedi Bedretto settimana scorsa, non gli fregava un accidenti, è uno dei tanti. Questo è speciale per loro; per me no, è un giovane che non avrà un futuro, una famiglia indipendentemente dalla divisa che portava. Non ci sono categorie di morti ma nei Comunisti, non dico quali, ma di categorie ce ne sono a iosa (hanno la memoria corta ) ;-((
pontsort 4 mesi fa su tio
Forse si dimenticano che se non si facesse militare, nel tempo che si libererebbe la gente non lo passerebbe protetta in una bolla. Per assurdo si potrebbe ipotizzare che alcuni se non avessero fatto militare, in quel lasso di tempo avrebbero potuto restare vittime di altri incidenti. Ma visto che con i se e i ma non si va lontano é più facile strumentalizzare una morte. Per me un incidente (a militare o non) significa che si deve valutare le contromisure per aumentare la sicurezza e applicarle dove possibile. Altrimenti dovrebbero pretendere l'eliminazione delle strade ogni volta che qualcuno viene investito, o eliminare la ferrovia perché c'é gente che si butta sotto il treno. Pure alptransit (e qualsiasi altra opera futura) non si sarebbe dovuto fare perché ci sono operai che sono morti.
Dioneus 4 mesi fa su tio
Leva obbligatoria da togliere
Lokal1 4 mesi fa su tio
@Dioneus Prima i comunisti
Zico 4 mesi fa su tio
Comunisti che per dare un segno di vira speculano sulla morte di un ventenne. Porta gente
sedelin 4 mesi fa su tio
@Zico porta porta! :-)
sedelin 4 mesi fa su tio
comunisti o no, perdere un figlio a militare é una triste beffa.
Tato50 4 mesi fa su tio
@sedelin Perché perderlo sulle strisce pedonali è meglio? Ma hai figli per sparare cavolate. Mi sarebbe piaciuto averti con me quando alle 3 del mattino andavo a suonare il campanello a certa gente per dirgli che avevano perso un figlio o una figlia. Dio mio che livello basso può raggiungere una "persona".
sedelin 4 mesi fa su tio
@Tato50 fatti un succo di limone che ti passa l'acidità e l'acredine.
Dioneus 4 mesi fa su tio
@Tato50 Mi sfugge il senso del tuo ragionamento
centauro 4 mesi fa su tio
@Tato50 Perdere la vita è in qualsiasi caso una tragedia, però è ancor più drammatico rimanere uccisi per un servizio che è obbligatorio e non sempre fatto con motivazione, penso che in futuro sarà opportuno togliere l'obbligatorietà come ad esempio in Italia.
matteo2006 4 mesi fa su tio
@centauro Magari il ragazzo faceva il militare con voglia e piacere sai....
Tato50 4 mesi fa su tio
@centauro Su questo si può discutere ma la cosa più schifosa è che un Partito sfrutti la morte di un giovane per portare avanti le proprie idee. Che poi dia lezioni su come fare chiarezza su quanto è avvenuto non è compito loro. Chi fa questo mestiere sa cosa fa e tirerà le dovute conclusioni. C'è, in mezzo alla tragedia, anche un giovane che ne è uscito vivo e forse potrà dare informazioni importante agli inquirenti. Il PC si occupi del Ticino e non vada a mettere il naso in faccende che non lo riguardano !!!!!! Per quanto scrivi tu sull'obbligatorietà del servizio militare, ti faccio un copia-incolla delle disposizioni in vigore anche se adesso stanno "stringendo un po' i bulloni" perché c'è sempre chi ne approfitta a scapito di chi ha delle idee ben precise : Servizio civile Il servizio civile conformemente all’articolo 59 della Costituzione federale è un servizio civile sostitutivo del servizio militare. La legge federale sul servizio civile sostitutivo (Legge sul servizio civile, LSC) è entrata in vigore il 1° ottobre 1996. Il principio costituzionale dell’obbligo militare generale non è intaccato dal servizio civile. Esso non è un’alternativa a libera scelta al servizio militare e resta una forma particolare di adempimento dell’obbligo militare.
centauro 4 mesi fa su tio
@matteo2006 Bisognerebbe attendere la conclusione dell'indagine per sapere cosa è accaduto, l'importante è che non ci siano state pressioni o abusi sulle procedure che possano aver portato all'incidente da parte dei superiori.
Tato50 4 mesi fa su tio
@Dioneus Se ti muore un figlio in un incidente mentre guida un veicolo militare è diverso se muore con la moto se va spensierato a fare una gita? Per il resto non perdo tempo, so io, nel mio lavoro quando andavo dai genitori per informarli che il loro figlio unico non c'era più !!!!
Tato50 4 mesi fa su tio
@sedelin Mangiati due supposte, tanto non c'è differenza sulle istruzioni per l'uso -;(
TI.CH 4 mesi fa su tio
Comunisti sempre contro l'esercito. Ma Stalin che era comunista non aveva per caso un esercito? Avevano il popolo la libertà di pensiero e di stampa ? Erano liberi di fare quello che possiamo fare noi? Cosa succedeva se non erano affiliati al partito? Se non siete contenti che la Svizzera abbia un esercito trasferitevi da subito in un paese dove regna il comunismo, si perché vi fate passare per comunisti ma siete dei comunisti solo sulla carta, banda di contestatari a cui non va mai bene niente.
Dioneus 4 mesi fa su tio
@TI.CH Guarda che il comunismo non è solo stalinismo. Anzi. Dovresti informarti;)
burningsimon 4 mesi fa su tio
@TI.CH Avanti così Giovani Comunisti, più voti perdete più io godo, banda di lazzaroni sovversivi amici dei molinari di Lugano scommetto!!!
centauro 4 mesi fa su tio
@TI.CH Se è vero in merito le ore falsificate come scritto nell'articolo come dargli torto riguardo i rischi che i militari corrono? non simpatizzo per la sinistra ma penso che al giorno d'oggi un ridimensionamento sarebbe opportuno anche per l'esercito.
Tato50 4 mesi fa su tio
Se era un turista tedesco ai comunisti non gli fregava un accidenti; una schifosa speculazione sulla morte di un giovane solo perché avvenuta in servizio militare. Memoria corta di cosa ha fatto il comunismo, tanto per citarne una le "famose foibe" e non ho voglia di andare avanti ;-(((
vulpus 4 mesi fa su tio
@Tato50 Condivido in toto: te sembrava che lasciassero cadere l'impanata.Una bella polemica per tirare un pò di acqua sporca al proprio secchio. A parte che anche i militari devono rispettare le regole del riposo e del tempo di guidare. A parte questo, che per qualcuno sarà sempre opinabile, non stavano guidando un vecchio Willys, ma un veicolo da strada , come un SUV normale. L'inchiesta saprà dire esattamente cosa è successo, e come stavano guidando. Anche se questo non ridarà la vita tolta.
87 4 mesi fa su tio
So di soldati incorporati come autisti che ai CR ricattavano sottoufficiali e ufficiali con il libretto delle ore di riposo. Semplicemente non lo compilavano fino all'ultimo minuto prima di accendere il veicolo. In questo modo si facevano dare il meno lavoro possibile.¶ Avete mai visto Saurer, Steyr e Duro avviarsi durante i CR? Una nebbia densa da tagliare con la baionetta (era forse l'unica cosa che riuscisse a tagliare). E a noi comuni mortali l'ufficio circolazione fa una testa tanta se da sotto l'auto ci sono tracce di olio che filtrano dalle guarnizioni. I veicoli dell'esercito sono tutti di classe inferiore all' Euro 0.¶ Soluzione? Tagliare! Cosa? Gli stipendi ai nostri politici e destinare il tutto al territorio svizzero, alla sicurezza dei mezzi militari e/o l'abolizione dell'obbligo di servizio per un esercito di professionisti.
centauro 4 mesi fa su tio
@87 Pienamente d'accordo!
matteo2006 4 mesi fa su tio
@87 Quoto
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 05:37:32 | 91.208.130.85