TiPress - foto d'archivio
CANTONE
03.08.2019 - 08:440
Aggiornamento : 10:49

Intesa PLR-PPD? «I popolari democratici avevano cercato anche me»

Germano Mattei si rallegra della storica alleanza. Ma arriva la smentita di Dadò: «Mai avvicinato e mai pensato di fare alleanze o congiunzioni»

BELLINZONA - La congiunzione delle liste tra PLR e PDD in vista delle elezioni federali è cosa fatta. E c’è una voce fuori campo che gioisce per questa storica alleanza: è quella di Germano Mattei, fondatore del movimento MontagnaViva, che si dice «felicissimo».

Mattei ha deciso inoltre di «svelare alcuni retroscena»: «Circa un anno or sono mi è stato chiesto da alti esponenti PPD di congiungere le nostre liste. Nei mesi scorsi vi sono stati diversi incontri nel cantone e a Berna». Contatti che gli «hanno fatto piacere» e «lo hanno onorato». Il coordinatore di MontagnaViva ammette di avere «sempre espresso» che la sua «povera e poca forza elettorale non risolveva i problemi con cui erano confrontati». E di avere consigliato ai popolari democratici «che era con il PLR che dovevano trovare intesa».

Ora che l’intesa c’è, Mattei si dice felice e soddisfatto: «Nella politica di centro sta il futuro della Svizzera italiana e della Svizzera tutta». 

Dal canto suo MontagnaViva sarà presente con una lista per il Nazionale e una per gli Stati (candidato Germano Mattei).

La smentita - Ma i «retroscena svelati» da Germano Mattei hanno trovato la smentita del PPD ticinese. È stato lo stesso presidente del partito a intervenire, con un post su Facebook: «La dirigenza (presidente, vice, membri ufficio presidenziale) del PPD non ha MAI avvicinato Mattei e neppure ha MAI pensato di chiedergli di fare alleanze o congiunzioni - scrive Fiorenzo Dadò -. Se poi lui ne ha parlato con qualche aderente in giro per la Svizzera o in Ticino questo non ha alcun significato concreto». Il presidente chiude il post con una stoccata: «Cerchiamo di smetterla di trovare ogni pretesto pur di avere un po’ di visibilità. Grazie».

Commenti
 
Evry 2 sett fa su tio
Tutti dei veri "Balabiott" , per conquistare i cadreghini mi sembra che siano peggio delle putt....., ma per favore, vergognatevi
Nmemo 2 sett fa su tio
È lo scambio di “verità” tra paesani dalle “orecchie lunghe”.
Bayron 2 sett fa su tio
Chiaro che i partiti così detti “storici” avranno mandato a tastare il terreno dei propri galoppìni così da poter smentire in caso di rifiuto... cosa che è successa... UDC salvaci tu!!!
Bayron 2 sett fa su tio
Cosa non fanno gli üregiatt ....
bananasplit 2 sett fa su tio
:-)) ma certo Mattei ... coi "vertici" ci hai parlato ammetto ... ma peccato che, nn potevano risponderti ... hai confuso con il cimitero ... vivere di "se e di ma" il tuo slogan
Brega84 2 sett fa su tio
Fai un tuffo nella Maggia.... e ....
miba 2 sett fa su tio
Mattei, ma chi mai ti vuole!!! Continui a sparare cavolate nei social, sia in merito alla tua (bella) valle che fuori. Di "vivo" nel tuo partito non c'è assolutamente nulla ed anzi, per una questione di marketing e per ravvivare un po' quel mortorio (in dialètt sa ciama gran posadi) non sarebbe sicuramente una brutta idea rinominare Montagna viva in Zombie Partei......
arca51 2 sett fa su tio
nemici in patria ..anzi...in valle
pontsort 2 sett fa su tio
Se fosse veramente intenzionato ad andare a berna gli conveniva accettare
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 03:18:54 | 91.208.130.87