Tipress (archivio)
Per i deputati dell'MPS esiste il rischio che nascano malcontento e conflitti generazionali tra i dipendenti del cantone.
CANTONE
11.07.2019 - 09:170

Scatti salariali: «Nuove disparità tra docenti e funzionari?»

I deputati dell'MPS interrogano il Governo sul passaggio dalla vecchia alla nuova Legge stipendi

BELLINZONA - Il Movimento per il socialismo (MPS) chiede al Consiglio di Stato di fare chiarezza sui criteri «secondo i quali ha identificato i docenti che nel passaggio dalla vecchia alla nuova Legge stipendi risultavano svantaggiati».

La discriminante dell’età - In un’interrogazione presentata oggi, i deputati Angelica Lepori Sergi, Simona Arigoni e Matteo Pronzini sottolineano in particolare come «i criteri adottati sembra abbiano portato a nuove disparità di trattamento». Sia tra docenti che tra i funzionari, e citano diversi casi «esemplari» di insegnanti «entrati in servizio nello stesso anno, quindi con gli stessi anni di servizio e che sulla vecchia scala stipendi erano allo stesso livello» e che si sono ritrovati «nella nuova scala salariale, inseriti in posizioni differenti». Ai più anziani è stato concesso lo scatto, ai più giovani no.

«Può affermare che i criteri adottati non abbiano di fatto creato ulteriori discriminazioni sia tra gli insegnanti che tra gli impiegati?», chiedono i deputati al Governo, invitandolo a quantificare il numero di docenti e funzionari che «hanno ricevuto lo scatto salariale supplementare secondo il modello precedente».

Inoltre, in ottica futura, viene pure chiesto all'Esecutivo se non teme che l'attuale situazione «possa creare malcontento e conflitti generazionali tra i dipendenti del cantone».

Le domande dell'interrogazione

  1. Quanti docenti hanno ricevuto lo scatto salariale supplementare secondo il modello precedente? A quale ordine scolastico appartengono, quali caratteristiche anagrafiche (sesso, età, anni di servizio) hanno?
  2. Quanti impiegati hanno ricevuto lo scatto salariale supplementare secondo il modello precedente? A quale dipartimento appartengono, quali caratteristiche anagrafiche (sesso, età, anni di servizio) hanno?
  3. Può affermare che i criteri adottati non abbiano di fatto creato ulteriori discriminazioni sia tra gli insegnanti che tra gli impiegati?
  4. Non teme che questa situazione possa creare malcontento e conflitti generazionali tra i dipendenti del cantone?
Commenti
 
Dioneus 5 gior fa su tio
Ottima interrogazione, era ora!
miba 5 gior fa su tio
Pronzini, lavora (e lascia lavorare...) che alle prossime votazioni manca ancora tempo...
Tato50 5 gior fa su tio
@miba Perché mette il fuoco sotto le natiche di qualche protetto dovrebbe tacere ?
miba 5 gior fa su tio
@Tato50 Ciao Tato, sicuramente è stato definito com'è regolamentato il passaggio tra la nuova legge (e se non è stato fatto dov'erano MPS, Pronzini e sindacalisti vari? A manifestare per l'apertura delle frontiere?). Si tratta di una legge, quindi discussa, votata ed approvata, MPS compreso, e quindi cosa si mette Ronzini a fare ora il ruolo dell'opposizione facendo perdere tempo inutilmente a chi probabilmente non ha tempo come lui da buttare via?
Tato50 5 gior fa su tio
@miba Ciao "miba" ; se tu nella classe "vecchia", prendiamo ad esempio la 27, prendevi 7'000 franchi e con quella nuova, ammettiamo la 8, prendi 7'000 franchi è tutto ok. Se però in tuo collega con le mansioni identiche passa alla 8 con 7'900 franchi non credo saresti contento se prima del cambiamento il suo salario era uguale al tuo ? Il problema sollevato è che qualcuno, senza meriti speciali, nel cambio classe ci ha guadagnato. Qualcuno dovrà spiegarne il motivo. Io potrei fregarmene, ma in quasi 35 anni di impiegato statale qualche porcheria l'ho vista. Qualcuno vicino a me gestisce circa 60 operai e ti sembra normale che chi ne gestisce 8 prenda lo stesso stipendio? Ciao, buona serata almeno a te ;D
Bacaude 5 gior fa su tio
Lo scandalo è che, con la panzana del risparmio necessario, sia passata sotto silenzio con l'appoggio di Lega, liberali e UDC la nuova scala stipendi che appiattisce tutti: impiegati, docenti ecc. verso il basso e, in barba a qualunque principio di equità, aumentano scandalosamente stipendi e massimali per funzionari e dirigenti pubblici che, come possiamo immaginare, sono quasi tutti amici degli amici... Se non ci credete scaricatevi le scale stipendi fino al 2017 e quelle nuove e valutate personalmente senza pregiudizi. Prima chi era in 30-31 classe si trova in 8-9 mentre c'è stata un'esplosione di classi e salari nelle nuove classi dalla 12 in su. Chi le occupi è piuttosto chiaro ma nulla ho letto sui giornaletti domenicali...
Tato50 5 gior fa su tio
@Bacaude Poi dei 17 anni senza riconoscimento del carovita, ma il 2% prelevato come "contributo di solidarietà" non ne parla nessuno. Quest'ultimo serve per pagare i "fuoriclasse" che non capiscono una minchia e che si ritrovano tra i funzionari dirigenti dopo aver passato un paio d'anni a girare nei corridoi con sottobraccio il medesimo incarto ?
Ecthelion 5 gior fa su tio
È davvero scandaloso che un partito politico non faccia altro che il megafono dei sindacati, fregandosene altamente del bene pubblico e dei cittadini-contribuenti.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-17 07:01:10 | 91.208.130.86