Tipress
LUGANO
25.06.2019 - 21:570

«Che fine hanno fatto le panchine?»

Sara Beretta Piccoli interpella il Municipio in merito ad una mozione inoltrata nel 2013

LUGANO - Dopo più di sei anni, a Lugano si torna a parlare di panchine. 

Il 10 gennaio del 2013 Laura Tarchini aveva presentato la mozione “Più panchine a Lugano, per strada ma non solo”. Nel rapporto del 9 settembre 2013 la commissione edilizia condivideva «l’importanza di creare più posti a sedere per le strade della Città” e invitava «il Municipio a studiare una soluzione». 

Il 21 gennaio 2014 il Municipio, nelle sue osservazioni, riteneva che per motivi finanziari, ed in assenza di un catasto delle panchine esistenti, accoglieva solo parzialmente la mozione, indicando però che fosse «intrapresa la creazione di un gruppo di lavoro trasversale a più dicasteri sul tema dell'arredo urbano»..

La mozione era stata poi approvata in sede di Consiglio Comunale.

Ora, «considerando le linee di sviluppo della città attenta all’ambiente e alla qualità urbana e che non vi è stata alcuna posa di panchine per favorire le percorrenze pedonali», Sara Beretta Piccoli, per il gruppo PPD e GG interpella il Municipio, chiedendo se sia stato creato un catasto per tutte le panchine esistenti, e se sia stato anche creato il gruppo di lavoro trasversale: «se sì con quali esiti? Se no, per quale motivo?». La consigliera comunale chiede inoltre quale tipo di panchina si è deciso di posare e se sia stata fatta una stima reale dei costi per la posa. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-21 23:52:45 | 91.208.130.86