deposit
CANTONE
18.06.2019 - 10:470

Per un sostegno alla famiglia con parenti gravemente malati

Quattro granconsiglieri PPD chiedono una modifica della Legge sull’ordinamento degli impiegati dello Stato e dei docenti

BELLINZONA - Nasce da un caso concreto l'iniziativa parlamentare presentata dai deputati del PPD in Gran Consiglio Lorenzo Jelmini, Giorgio Fonio, Maurizio Agustoni e Luca Pagani.

Di recente, una famiglia con due figli piccoli, si è trovata confrontata con una brutta malattia che ha colpito uno dei due bambini. Senza alcun preavviso i genitori sono stati chiamati a portare il bambino presso una struttura sanitaria che ha sede oltre Gottardo per sottoporre il figlio ad un'urgente e delicata operazione chirurgica. In quei giorni si è resa necessaria la presa a carico dell’altro figlio da parte di una parente che lavora presso l’Amministrazione cantonale. Si è trattato di pochi giorni necessari per permettere ai genitori di stare vicino al piccolo durante l’operazione e le ore subito successive in cui il bambino si trovava in terapia intensiva.

Ad oggi la Legge sull’ordinamento degli impiegati dello Stato e dei docenti (Lord, che regolamenta i congedi pagati che vengono riconosciuti ai dipendenti dello Stato) permette di chiedere un congedo pagato per «malattia grave del coniuge, del partner registrato, dei figli, della madre e del padre, previa presentazione di un certificato medico, massimo 10 giorni lavorativi all’anno». Non è invece prevista la tipologia che è stata qui sopra esposta e non vi è quindi nessun margine d’apprezzamento da parte delle Risorse Umane per eventualmente riconoscere giorni di congedo nei casi come quello sopra descritto.

Con l'iniziativa parlamentare generica i quattro parlamentari chiedono quindi che la Lord venga modificata in modo da permettere alle Risorse Umane di entrare in materia in situazioni gravi che riguardino congiunti stretti (abiatici, fratelli/sorelle, convivente, ecc.). Questo allo scopo di consentire concretamente alla famiglia che si trova confrontata con una situazione drammatica di ridurre al minimo il disagio con cui è confrontata.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 12:17:45 | 91.208.130.86