Tipress
LOSONE
30.05.2019 - 19:440
Aggiornamento : 20:19

Agie Charmilles, PS: «Licenziamenti ingiusti»

La sezione regionale del partito chiede alla dirigenza dell'azienda di definire dei veri piani sociali

LOSONE - Il PS regionale del Locarnese e Valli esprime la propria solidarietà nei confronti dei lavoratori licenziati alla Agie Charmilles, e denuncia i tagli progressivi dei posti di lavoro in seno alla ditta, «senza che ai dipendenti siano state formulate chiare spiegazioni e un piano sociale soddisfacente». In particolare il comitato regionale del PS mette in risalto il fatto che «la nuova dirigenza abbia deciso di tagliare i posti di lavoro fissi, mantenendo di fatto quelli interinali su cui l’azienda punta effettuando un’inaccettabile pressione al ribasso tanto sui salari quanto sulle condizioni generali di lavoro».

Tra i licenziamenti significati «e che forzano i dipendenti a condizioni di difficoltà, figurano lavoratori residenti di grande esperienza, impiegati dalla Agie da molti anni, i quali hanno mostrato indiscutibili competenze e una grande fedeltà all’azienda che non vengono ripagate con ugual valore dall’attuale dirigenza dell’azienda». Lavoratori residenti, padri di famiglia, come il 58enne a cui è stato annunciato il licenziamento dopo 33 anni di servizio, ricorda sempre il PS.

Il PS regionale auspica che la dirigenza dell’Agie dimostri una maggiore responsabilità sociale e chiede che riconsideri questi licenziamenti e che definisca dei piani sociali per le persone colpite che siano realmente tali.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 22:10:04 | 91.208.130.87