Tipress (archivio)
Il capogruppo leghista aveva già interrogato il Municipio sulla questione lo scorso novembre.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CONFINE
43 min
Auto ticinese parcheggiata di fronte al Duomo... e arriva il carro attrezzi
AVEGNO-GORDEVIO
2 ore
Vaccino alla francese per le bestie infette
CANTONE
3 ore
In 50 per i candidati al Consiglio nazionale del PPD
MENDRISIO
3 ore
La piazza si prepara per la Festa della Musica 2019
CANTONE
4 ore
«E ora aprite le porte e mostrateci come vivono»
CANTONE/EMIRATI ARABI UNITI
5 ore
La sostenibilità ticinese a Dubai
BELLINZONA
5 ore
Distrutta l'opera del progetto "Land Art": «Siamo amareggiati»
ITALIA/CANTONE
6 ore
La madre di Eleonora: «Non ho sbagliato niente»
CANTONE / BERNA
6 ore
Fiscalità dei frontalieri: «Visto chi comanda in Italia ci sono poche speranze»
CANTONE
6 ore
Rally matematico, ecco i vincitori
CUGNASCO
8 ore
Auto svolta e urta una moto, un ferito
CANTONE
10 ore
Cambio di sede per evitare la bocciatura: «È così che si aiutano i nostri ragazzi?»
CANTONE / STATI UNITI
12 ore
Notte travagliata per la New Orleans Jazz Orchestra e Nicolas Gilliet
CANTONE / BERNA
12 ore
«Serve un rapporto sull’efficienza dell'Ministero Pubblico della Confederazione»
BEDRETTO
12 ore
Il Passo della Novena è di nuovo aperto
LUGANO
24.05.2019 - 14:550

Appartamenti sussidiati a 400 franchi in più: «Il Municipio lascia fare?»

Boris Bignasca interpella l'Esecutivo luganese sul futuro degli alloggi in via Beltramina

LUGANO - Boris Bignasca torna a puntare i riflettori sugli appartamenti sussidiati situati in via Beltramina, a Lugano. Il Municipio, interrogato lo scorso novembre dal capogruppo leghista, aveva in quell’occasione «scaricato completamente la responsabilità» sulla Cassa Pensioni cittadina in quanto proprietaria degli alloggi.

«Il Municipio lascia che a decidere sul futuro delle 120 famiglie dello stabile siano i dirigenti della cassa pensione?», chiede Bignasca interpellando l’Esecutivo e ricordando che «tra pochi mesi gli inquilini che oggi godono di una pigione moderata, saranno obbligati a pagare un ingente incremento dell’affitto», pari a circa 400 franchi al mese.

Il consigliere comunale leghista chiede inoltre «quali azioni concrete vengono effettuate dal dicastero immobili» nell'ambito degli alloggi a pigione moderata.

 

7 mesi fa Alloggi sussidiati in via Beltramina: «Quale futuro?»
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-20 22:04:05 | 91.208.130.85