Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / SVIZZERA
15 min
Le startup attirano sempre più capitali
Il nostro Cantone è la quarta regione più dinamica della Svizzera in questo campo. Nella Energy Vault, ad esempio, sono stati investi 107 milioni
CANTONE
34 min
La Fondazione Agire si rinnova
Luca Bolzani è il nuovo Presidente. Riconfermato Stefano Rizzi alla vicepresidenza. Importanti sfide per l'anno in corso
LUGANO
1 ora
Croce Verde: sempre più interventi, sempre più formazione
Lo scorso anno ha svolto 10’411 missioni, facendo registrare un incremento del 3% rispetto al 2018
LUGANO
4 ore
Walking Lugano, le iscrizioni sono già aperte
L'edizione di quest'anno, che riproporrà sei splendidi percorsi fra lago e Monte Bré, è in programma domenica 3 maggio
CANTONE
4 ore
Sono loro a salvare gli anfibi durante la migrazione
In Ticino la partecipazione dei volontari ha permesso di risparmiare migliaia di rane, rospi e tritoni dalla morte sulle strade
CANTONE
4 ore
Economia e cultura vanno a braccetto nella nuova "Città Ticino"
È stata presentata la campagna "Economia e Cultura", voluta dal Cantone nell'anno dell'apertura della Galleria di base del Ceneri
CANTONE
4 ore
Votazione sull'aeroporto di Agno: «Cronaca di un pasticcio annunciato?»
L'MPS torna alla carica per spostare la data della chiamata alle urne per il finanziamento dello scalo luganese dal 26 aprile al 17 maggio
BELLINZONA
5 ore
Anche Claro e Preonzo vogliono la fibra ottica
Interpellanza al Municipio di Bixio Gianini
CANTONE
5 ore
Uno skatepark tutto per voi? Ci pensa Gorilla
Due parchi giochi si sposteranno in tutta la Svizzera. Anche in Ticino. Basta avere un pavimento asciutto e piano
FOTO
LUGANO
5 ore
Inaugurata la nuova 9m2 gallery
Presenti anche il sindaco di Lugano Marco Borradori e il Municipale Roberto Badaracco
CANTONE
5 ore
L'accessibilità è un tema da approfondire
Il Cantone procederà con un censimento di tutti gli edifici pubblici
CANTONE
03.05.2019 - 11:290

Verdi: «Accelerare il processo di trasferimento del trasporto merci da strada su rotaia»

Il gruppo parlamentare ha inoltrato una mozione, al fine di rispondere ai bisogni di sicurezza e di diminuzione delle emissioni dovute al traffico pesante

BELLINZONA - Con questa prima mozione inoltrata ufficialmente ieri, il gruppo parlamentare dei Verdi del Ticino chiede che il governo ticinese aumenti in maniera sostanziale la pressione sul governo federale per lo spostamento del traffico merci su rotaia rispettando i termini di legge, «al fine di rispondere ai bisogni di sicurezza e di diminuzione delle emissioni dovute al traffico pesante».

Sicurezza - Secondo una recente statistica pubblicata dall’USTRA, un terzo dei veicoli pesanti controllati a partire dal 2015 non rispettava le norme legali per quanto riguarda lo stato del veicolo o del conducente, mentre più di un camion su dieci è stato fermato in quanto giudicato inadatto al proseguimento del viaggio, ricordano i Verdi. «Il governo ticinese non può aspettare il completamento del secondo tubo per rispondere all’esigenza di mantenere sicura la galleria del San Gottardo, ma deve aumentare il suo impegno concreto per far applicare e rispettare l’iniziativa delle Alpi votata dal popolo svizzero nel 1994 ed aumentare i controlli dei mezzi pesanti sulle nostre strade».

Emissioni - Per i Verdi il periodo storico in cui ci troviamo chiede da parte della politica uno sforzo maggiore per controllare le emissioni di CO2. «Inaccettabile dunque che il governo ticinese aspetti ancora che siano gli altri ad agire e non si adoperi in maniera forte e decisa per diminuire il numero di veicoli pesanti che transitano attraverso il nostro cantone per raggiungere il nord delle Alpi». La salute pubblica e del nostro pianeta «merita più attenzione ed impegno da parte dei nostri rappresentanti in consiglio di Stato».

Firmatari: Cristina Gardenghi, Samantha Bourgoin, Claudia Crivelli Barella, Marco Noi, Nicola Schoenenberger e Andrea Stephani

Commenti
 
beta 8 mesi fa su tio
I camion , sicura entrata per le casse, lasciano almeno un Franco di tassa sul traffico pesante, sia carichi o vuoti . Credete che la confederella rinunci a queste sicure entrate ?
gabola 8 mesi fa su tio
Considerate che OGNI camion che transita dal gottardo per ogni passaggio lascia 18 fr al governo,(camion 40 ton e solo x il gottardo,senza pensare al resto che paga ogni km percorso su territorio CH)credete che a berna interessa spostarli su ferrovia?
gabola 8 mesi fa su tio
Ma lasciare il Gottardo galleria per transito professionale e i viaggiatori turisti in primis treni navetta o i sa rangia? Dopo tutto quando ci sono km di code camion non ce ne sono...
GI 8 mesi fa su tio
magari tutta gente che ordina "dalla rete"....e poi si lamentano se ci sono autocarri per strada (che portano i loro pacchetti....)
gabola 8 mesi fa su tio
@GI Sicuro,o che va a bere il caffe col suv
seo56 9 mesi fa su tio
Accelerare il secondo tunnel!!
marcopolo13 9 mesi fa su tio
E accelerare il secondo tunnel...
jena 9 mesi fa su tio
complimenti per la scelta della foto... unico camion che non verrà caricato su treno...
Nmemo 9 mesi fa su tio
Troppo poco Verdi! Si chiedano misure radicali: il fermo del veicolo (motrice), al confine e la sostituzione prima di proseguire. Le norme federali si applicano alla lettera.
GI 9 mesi fa su tio
possiamo accelerare come vogliamo ma, e non è una novità, la via ferrata ha i suoi limiti di capacità.......e poi, semmai, chi vorrebbe una maggiore circolazione (leggasi durante le ore notturne) ??
Mattiatr 9 mesi fa su tio
@GI Diciamo che è già piena, nella galleria di base del S.Gottardo passano treni ogni 7 minuti (non sono pochi). Servirebbe fare altre due gallerie ad Airolo e raddoppiare la tratta Nord Sud. Oltre a fare un'altra piazza di carico. Però non è compito né cantonale né comunale. Per quanto mi riguarda potrebbero fare una linea ferroviaria per ogni valle, solo che costerebbe un bel po'.
centauro 9 mesi fa su tio
@Mattiatr Usare il vecchio tunnel ferroviario del Gottardo solo per i tir? potrebbe essere una ipotesi ma costerebbe più energia per tirare i treni......
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-28 15:02:25 | 91.208.130.85