tipress (archivio)
Il granconsigliere si domanda se la decisione di Bertoli sia anche quella del Governo
CANTONE
21.04.2019 - 11:300

Bertoli scrive alle scuole: «Politica socialista o decisione condivisa dal Governo?»

Robbiani interroga il Consiglio di Stato

BELLINZONA - Recentemente il direttore del DECS ha scritto alle varie sedi scolastiche, medie, licei, commercio, chiedendo di sostenere la partecipazione di docenti ed allieve allo sciopero delle donne programmato per il prossimo 14 giugno. Una decisione, quella presa dal Consigliere di Stato, ha lasciato «alquanto perplesso» il granconsigliere Massimiliano Robbiani. «Mi sembra una pressione fatta sulle sedi scolastiche chiedendo di agevolare le docenti che vogliono partecipare alla manifestazione, e di valutare “benevolmente” le assenze delle allieve che non saranno in aula per quel motivo», sottolinea in un'interrogazione al Consiglio di Stato a cui pone le seguenti domande:

 

Questo scritto e recapitato nelle varie sedi scolastiche dal Consigliere di Stato Bertoli è pure condiviso da tutti i colleghi di Governo?

Non ritiene il Governo che il “buonismo” di Bertoli nel concedere la possibilità di scioperare per il 14 giugno è caratterizzato da un suo modo di pensare politico?

Come verrà regolamentata l’assenza delle docenti che decidessero di scioperare, congedo pagato o deduzione dallo stipendio?

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-23 01:07:40 | 91.208.130.87