BELLINZONA
23.03.2019 - 19:590

Giovani Verdi (ri)costituiti oggi a Bellinzona

Traguardi concreti e precisi sono stati illustrati oggi: lotta ai cambiamenti climatici e diritti sociali ed economici per tutti

BELLINZONA - Si è svolta oggi a Bellinzona l’assemblea (ri)costitutiva dei Giovani Verdi. Dopo un periodo di stallo i Verdi del Ticino «hanno ritrovato quella nuova linfa carica e pronta a lottare attivamente per concretizzare anche nei vari legislativi ed esecutivi tutte le rivendicazioni delle piazze» si legge in un comunicato.

Gli slogan circolati durante gli scioperi studenteschi delle ultime settimane «rimangono però purtroppo solo frasi scritte su cartelloni se nessuno si impegna ad applicarli là dove viene decisa la cosa pubblica». È questo l’obiettivo che Giovani Verdi, grazie al programma approvato oggi insieme al comitato e allo statuto, si vogliono prefiggere. Traguardi concreti e precisi: «la lotta contro i cambiamenti climatici è sicuramente il cardine che guida tutte le scelte energetiche, pianificatorie ed economiche che si auspica il gruppo. I Giovani Verdi non dimenticano però i diritti sociali ed economici per tutte e tutti, pensando all’equità salariale, alle disparità di genere e ai diritti per LGBTQ+».

Così oggi a Bellinzona i Giovani Verdi hanno presentato davanti all’assemblea, i coordinatori dei Verdi del Ticino e Maja Haus (co-presidentessa dei Giovani Verdi svizzeri) il nuovo comitato operativo affiliato ai Verdi del Ticino composto da Cristina Gardenghi, Deborah Meili, Giulia Petralli, Kevin Simao Ograbek, Ada Tognina e Cristina Zanini. 

 

Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 13:32:49 | 91.208.130.89