tipress
L'auspicio del PS: «l’area progressista ticinese dev’essere rappresentata anche al Consiglio degli Stati»
CANTONE
21.03.2019 - 17:380

Il PS è pronto a un accordo d’area Rosso-Verde

L’obiettivo è raddoppiare la rappresentanza dell’area Rosso-Verde ticinese al Parlamento federale

BELLINZONA - Il Partito Socialista è «fermamente intenzionato» a concretizzare una collaborazione costruttiva sia coi Verdi, sia con l’insieme delle forze di Sinistra del Cantone e giungere a un accordo d’area Rosso-Verde su temi importanti per il futuro del Ticino. 

«L’introduzione di un salario minimo realmente dignitoso superiore ai 20 franchi all’ora – come deciso dai Ticinesi con il Sì all’iniziativa “Salviamo il lavoro in Ticino!” – la parità di genere, la salvaguardia del territorio e delle zone verdi, la protezione del clima e delle misure volte all’abbandono delle energie fossili in favore di quelle rinnovabili, maggiori investimenti nel trasporto pubblico e lo sviluppo della mobilità dolce» sono alcuni punti programmatici comuni all’area Rosso-Verde che il PS auspica di rinforzare attraverso «un’unità d’intenti del fronte progressista».

L'accordo di collaborazione è auspicato dal PS anche in vista delle elezioni federali del prossimo autunno «per le quali puntiamo al raddoppio, con l’obiettivo di riprendere il seggio perso a favore della destra causato da una mancata congiunzione delle liste del fronte Rosso-Verde per le elezioni nazionali del 2015», prosegue la nota giunta in serata firmata dal Presidente socialista Igor Righini. Con conclude con un auspicio: «l’area progressista ticinese dev’essere rappresentata anche al Consiglio degli Stati».

Commenti
 
falcodellarupe 5 mesi fa su tio
Beh, certo non dovete continuare ad ascoltare il secolare invito della chiesa "divide et impera"..... che serve solo agli altri!! Coraggio!
Evry 6 mesi fa su tio
Che novità, per stare a galla nelle acque torbide.
volabas 6 mesi fa su tio
E' come mescolare il vino con la birra...una schifezza mostruosa, tanto di guadagnato per tutti gli altri partiti; altra mazzottata sugli zebedei, che gia' poveri ne hanno prese molte negli ultimi 20 anni.E' rimasta solo la casta della gauche caviar
Tato50 6 mesi fa su tio
Prima erano contro, adesso sono favorevoli. Chissà perché ? ;-))) Nello sci c'è la discesa libera (PS) e lo slalom speciale. Hanno scelto quest'ultima disciplina ;-))
Mattiatr 6 mesi fa su tio
@Tato50 Mi sa che nei mesi che hanno separato le due dichiarazioni gli studenti e i disoccupati che prima votavano loro hanno cominciato a votare verde. Questo gli fa parecchia paura. Forse la cadrega calda piace pure a loro :-)
Tato50 6 mesi fa su tio
@Mattiatr Questo è sicuramente uno dei motivi anche se non so quanti di quelli che manifestavano hanno già il diritto di voto. Forse guardano già oltre quando questo avverrà-;))
pardo54 6 mesi fa su tio
Ora, dalle mere parole, ai fatti.
MIM 6 mesi fa su tio
Poi, passate le elezioni, dobbiamo attenderci come sempre l'incazzatura dei verdi per le false promesse dei rossi?
miba 6 mesi fa su tio
...come le angurie; verdi fuori e rosse dentro.....
gigipippa 6 mesi fa su tio
@miba Ottimo frutto, ricco di citrullina.
sedelin 6 mesi fa su tio
@miba vecchio e noioso slogan, nulla di propositivo.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 10:12:25 | 91.208.130.87