Tipress
BELLINZONA
02.03.2019 - 08:270

«Tutti possono utilizzare il logo della Città?»

È quanto chiede l'interpellanza di Tiziano Zanetti, dopo che l'Unione sindacale Bellinzona ha inviato un documento a tutti i fuochi con le stesse linee del nuovo simbolo cittadino

BELLINZONA - «Il nuovo logo della città di Bellinzona è ad uso esclusivo del Municipio oppure è a disposizione di tutti?». È questa la domanda principale contenuta nell’interpellanza inoltrata da Tiziano Zanetti.

La questione ha avuto origine da un documento inviato a tutti i fuochi dall’Unione sindacale Bellinzona per ricordare e promuovere i 100 anni di attività presso la Casa del Popolo, che conteneva le linee rosse del logo.

Pertanto Zanetti chiede al Municipio se anche in futuro ogni società politica o non politica potrà utilizzare il logo della Città o parte di esso «per promuovere questo o quell’evento» e se vi sia stata una partecipazione finanziaria dell’Ente pubblico all’evento in questione.

Altre domande:

  • Il Municipio è al corrente di questo logo, ne è stato coinvolto e ne condivide l'impostazione?
  • L'Unione dei Sindacati è forse un Ente o un'Associazione gestita dalla Città?
  • Vi sono persone dell'Amministrazione comunale che direttamente o indirettamente lavorano presso detta Unione?
  • La Casa del Popolo è di proprietà del Comune?
  • Pur comprendendo l’irresistibile tentazione del PS di sfruttare l’evento nel contesto della campagna elettorale per le elezioni cantonali, non sarebbe stato auspicabile attendersi un atteggiamento più prudente da parte del Municipio?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-22 02:20:09 | 91.208.130.89