BREAKING NEWS
Covid-19: Boris Johnson in ospedale per accertamenti
Tipress
L'elezione del PG in Gran Consiglio nel febbraio del 2018
CANTONE
27.02.2019 - 20:240

Procuratore generale: chi deve decidere?

L'iniziativa parlamentare di Daniele Caverzasio ha prodotto due rapporti. Il dibattito approderà in Gran Consiglio il prossimo 11 marzo

BELLINZONA - Il prossimo 11 marzo il Gran Consiglio sarà chiamato a pronunciarsi sull’iniziativa parlamentare che chiede che sia il popolo ad eleggere il Procuratore generale, presentata da Daniele Caverzasio - e sottoscritta da altri 25 deputati - nel febbraio dello scorso anno, proprio in occasione dell’elezione di Andrea Pagani.

L’esame del messaggio del Consiglio di Stato, che invita il plenum a mantenere lo status quo, ha prodotto due rapporti commissionali. Uno di maggioranza (relatore Jacques Ducry) che si allinea a quanto suggerito dall’Esecutivo, e uno di minoranza (relatore Enea Petrini) che invece condivide la posizione di Caverzasio e invita il Parlamento ad approvare l’iniziativa.

Secondo la maggioranza della Commissione speciale Costituzione e diritti politici, la proposta di revisione costituzionale «implica un parziale stravolgimento dei rapporti tra i tre poteri, creando così un pericoloso cuneo nel già difficile equilibrio fra i medesimi». La funzione di Procuratore generale (e con quella della giustizia in generale) è «troppo importante per essere lasciata in balia delle emozioni», si legge inoltre nel rapporto, che - ricordando l’elezione dello scorso anno - descrive inoltre come «vergognoso» il fatto che i partiti non si siano messi d'accordo su una sola persona.

Per la minoranza invece l’iniziativa di Caverzasio «non propone un'elezione popolare al solo scopo di coinvolgere i cittadini nell'elezione dei magistrati, ma proprio perché la soluzione attuale non è assolutamente garante della migliore procedura, e della migliore nomina». Di conseguenza, conclude il rapporto, il voto popolare «deve quindi essere la soluzione preferibile».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 anno fa su tio
Mi sembra di trovarmi nella Repubblica delle Banane.
LAMIA 1 anno fa su tio
Babbo Natale viene una volta all anno! Illusi quelli che credono che i politici deleghino al popolo certe nomine. Troppi interessi e troppi intrallazzi fra loro e il potere giudiziario! Io ti dò tu mi devi!
Zarco 1 anno fa su tio
@LAMIA Purtroppo, tutti così ! Le cadreghe piacciono molto , anche a chi dice di no! Tucc i stess
F/A-18 1 anno fa su tio
@LAMIA Il bello è che i politici spergiurano sulla separazione dei poteri tra la politica e la magistratura! Ma chi pensano di prendere in giro con le loro bugie, si possono fare mille e passa esempi che dicono il contrario. Cari politici, quand'e che ci occupiamo della cosa pubblica???
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 22:59:13 | 91.208.130.87